Il figlio mangia le sue merendine senza permesso: lo fa arrestare

Commenti Memorabili CM

Il figlio mangia le sue merendine senza permesso: lo fa arrestare

| 13/09/2020
Il figlio mangia le sue merendine senza permesso: lo fa arrestare

Le ruba le merendine e le mangia senza permesso: una buona ragione per far arrestare il proprio figlio

  • A Charlotte, in Carolina del Nord, un 13enne è stato arrestato per furto con scasso
  • Il terribile reato commesso dal ragazzo? Trafugare le merendine della madre dalla dispensa e mangiarle senza il suo permesso
  • Così, la 37enne Latasha Renee Love non ci ha pensato due volte e ha chiamato la polizia
  • La bizzarra decisione ha sconvolto i suoi vicini di casa, che non hanno trattenuto una sonora risata sull’accaduto
  • Dal canto suo, intervistata da un reporter in merito al fatto, l’educatrice modello si è limitata ad insultare il giornalista

 

Mai contrariare una madre affamata. Lo dimostra la storia di Latasha Renee Love e del suo pargolo. La 37enne di Charlotte, in Carolina del Nord, ha allertato le forze dell’ordine dopo aver scoperto che il sangue del suo sangue aveva commesso un reato intollerabile. Così, la donna ha fatto arrestare il proprio figlio per aver mangiato le sue merendine.

Il 13enne, infatti, avrebbe trafugato senza alcun permesso i dolcetti Pop Tarts dalla credenza della casa dove viveva insieme alla sua dolce e comprensiva genitrice. Per questo, gli agenti lo hanno accusato di furto con scasso.

Era meglio il collegio

Del resto, la donna aveva già avuto problemi disciplinari con suo figlio. Qualcuno, però, è rimasto leggermente perplesso dalla vicenda. Patrick, ad esempio, vicino di casa di madre e figlio, ha dichiarato: “Mi sembra un ragazzo molto gentile e rispettoso“.

Leggi anche: Assalto al bar: per rubare 600 euro provocano danni per 10mila

Incuriosito dalla discutibile decisione di Latasha Renee Love, un reporter ha atteso 2 ore fuori dalla sua casa, pur di poterla intervistare. Alla domanda dell’uomo in merito alle motivazioni che l’hanno spinta a questo gesto, la signora ha risposto con epiteti non ripetibili. Insomma, forse una sanzione disciplinare non farebbe male neanche a lei.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend