Filtri contro il porno inefficaci sui minorenni, lo rivela uno studio

  • Share

Secondo le nuove ricerche dell’Oxford Internet Institute, gli strumenti di filtraggio del web, come i controlli parentali, non sono in grado di impedire ai giovani di guardare il porno online.

Tutti i genitori temono che i propri figli possano avere accesso a siti pornocontenuti violenti su Internet. In linea di principio, la soluzione migliore a questo problema sembra essere quella di installare filtri in grado di bloccare l’accesso a queste pagine. Ad ogni modo, un nuovo studio in Gran Bretagna rivela che questa misura può rivelarsi inefficace.

Lo studio ha analizzato i dati di quasi 20.000 tra ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 11 e i 16 anni, ai quali è stato chiesto se avessero avuto accesso a contenuti porno sui loro computer di casa.

Filtri contro il porno

Ecco i risultati della ricerca:

Comments

comments

Articoli correlati