Ritrovato un fiore conservato nell’ambra: risale all’epoca dei dinosauri

Commenti Memorabili CM

Ritrovato un fiore conservato nell’ambra: risale all’epoca dei dinosauri

| 04/01/2021
Ritrovato un fiore conservato nell’ambra: risale all’epoca dei dinosauri

Il fiore conservato nell’ambra ha 100 milioni di anni: risale all’era dei dinosauri

  • In Birmania, un team di ricercatori statunitensi ha fatto un’incredibile scoperta
  • Il gruppo, infatti, ha rinvenuto un fiore perfettamente conservato nell’ambra
  • La sua peculiarità? Non è esattamente fresco come una rosa: infatti, è sbocciato intorno alla metà del Cretaceo
  • Il fiore appartiene a una pianta dell’ordine Laurales
  • Oltre a questo stupefacente ritrovamento, nella stessa zona è stato trovato uno scarafaggio conservato nell’ambra

 

Ricevere fiori in dono può non piacere a tutti. In breve tempo, infatti, appassiranno. Cosa farsene, allora? Non sempre, però, rose, narcisi e compagnia bella si rivelano effimeri come crediamo. Lo dimostra l’incredibile ritrovamento da parte di un gruppo di studiosi. Di cosa si tratta? Un fiore conservato nell’ambra sin dall’era dei dinosauri.

Sede della scoperta, una miniera del Myanmar, in Birmania. Il fiore, conservato nei depositi sedimentari marini, appartiene all’ordine di piante in cui rientra anche l’alloro. A rinvenire il prezioso oggetto i ricercatori della Oregon State University, guidati da George Poinar.

Una scoperta straordinaria

A seguito dell’incredibile ritrovamento, Poinar ha dichiarato: “Questo fiore è una bellezza, soprattutto considerando che faceva parte di una foresta che esisteva 100 milioni di anni fa“. Gli studiosi, infatti, hanno stimato le sue origini alla metà del Cretaceo.

Leggi anche: Liquido organico di 100 milioni di anni fa ritrovato nell’ambra in ottimo stato

Non solo fiori. Nella stessa zona, infatti, è stato ritrovato anche uno scarafaggio conservato nell’ambra. La straordinarietà della scoperta è duplice. Secondo gli studiosi l’esemplare risalirebbe a 99 milioni di anni fa. Inoltre, apparterrebbe ad una specie fino ad oggi sconosciuta. A contraddistinguerlo, il suo incredibile aspetto: “Si tratta senza dubbio di un abitante delle caverne. È di colore bianco pallido, per via della perdita di pigmenti. Anche occhi e ali sono drasticamente meno sviluppati rispetto ai suoi simili“.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend