Gatti che hanno lasciato “il segno” su reperti antichi

Gatti nella storia
  • Share

Quando i gatti si sentono ignorati cominciano a camminare su qualsiasi superficie pur di farsi notare. Sembra che questa abitudine sia radicata nel comportamento felino da migliaia di anni: ecco alcuni reperti storici pronti a testimoniarlo.

Venerati nell’Antico Egitto, cacciati all’epoca dell’Inquisizione, utilizzati sulle navi e dai contadini per tenere lontani i topi, i gatti convivono con gli esseri umani da millenni ed il loro atteggiamento tipicamente felino rimane sempre lo stesso. Chiunque abbia mai posseduto un gatto avrà familiarità con la sua abitudine di camminare sopra qualunque oggetto che distoglie la nostra attenzione da lui, sia questi un libro, un tablet o la tastiera di un PC. Un “vizio” in uso da moltissimi secoli, e la storia ne è testimone.

Gatti e attenzioni

Ecco alcuni mici che hanno lasciato letteralmente “il segno” su alcuni reperti antichi.

Comments

comments

Articoli correlati