Il gatto di Canterbury colpisce ancora: stavolta ruba il latte durante la diretta del sermone [+ VIDEO]

Commenti Memorabili CM

Il gatto di Canterbury colpisce ancora: stavolta ruba il latte durante la diretta del sermone [+ VIDEO]

| 21/07/2020
Fonte: YouTube

Com’è che diceva quel comandamento, “non rubare”?

  • Il reverendissimo Robert Willis, della Cattedrale di Canterbury, teneva il suo sermone mattutino in streaming web
  • Ad un tratto, è comparso il gatto Tiger
  • Si è avvicinato al bricco del latte presente sul tavolino
  • Ha cominciato a bere senza imbarazzo
  • Il sacerdote si è scusato
  • Qualcosa di simile era già accaduto in precedenza
  • Ancora una volta, i commenti sono stati tutti a favore del felino

 

Quando si dice “c’è chi predica bene e razzola male”. Ti aspetteresti un comportamento impeccabile da un gatto di chiesa; invece questi animali sono sempre sopra le righe e dimostrano di tenere in ben poco conto le regole, scritte o non scritte. Oggi torniamo a parlarti di una nostra vecchia conoscenza, il reverendissimo Robert Willis della Cattedrale di Canterbury.

L’ecclesiastico aveva inaugurato, durante il lockdown seguito alla pandemia di Coronavirus, un’edificante abitudine. Ha iniziato a tenere i suoi sermoni e le sue preghiere quotidiane in streaming web, con qualche difficoltà (non solo tecnica) all’inizio. Fu infatti a quei tempi che il gattino Leo fece una comparsata che deliziò il web. Il micio infatti, senza imbarazzo, si infilò sotto la tonaca del prelato.

Anche una volta terminato il lockdown, il reverendissimo Willis ha continuato a tenere le sue orazioni online, al fine di evitare assembramenti e di rispettare il previsto distanziamento sociale. Insomma, ci ha preso gusto: e anche i gatti della canonica sembrano averci preso gusto, nel senso più letterale del termine. Ecco infatti cosa è accaduto durante il sermone del lunedì mattina.

Bevetene tutti

Uno dei quattro gatti della colonia felina della Cattedrale, Tiger, è entrato nell’inquadratura mentre il sacerdote si rivolgeva in tono serio e accorato ai suoi fedeli. Accanto a lui c’era un tavolino con la colazione: the, immaginiamo (siamo pur sempre in Inghilterra) e l’immancabile bricco di latte (sì, gli inglesi il the lo bevono con il latte, fatevene una ragione). Tiger è saltato sul tavolino e ha adocchiato interessatissimo il bricco.

Leggi anche: Gattino scompare sotto la tonaca del sacerdote mentre tiene il suo sermone 

Dopo un po’, senza alcun imbarazzo, ha immerso la zampina nel latte e ha cominciato a sorbirlo con un aplomb del tutto british. Il sacerdote dapprima è rimasto un po’ interdetto, poi ha sorriso e si è scusato con il suo “pubblico”. “Scusate, sembra che abbiamo un ospite stamattina”. Ancora una volta l’apparizione felina non ha avuto altro esito se non quello di far lievitare l’audience del reverendissimo, come già nel precedente caso. Ma non è che quel furbacchione di Willis ha capito che i gatti, dove li metti li metti, acchiappano sempre più like di tutti?

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend