I due scienziati che trasformarono un gatto vivo in un telefono funzionante

  • Share

Per quanto possa sembrare assurdo una volta un gatto è stato trasformato in un telefono.

Ovviamente in nome della scienza. E a tutti quelli che si sentono in fermento e stanno per insorgere contro questo particolare esperimento scientifico, sappiate che i risvolti sono stati fondamentali per la vita di molte persone a noi contemporanee. Vi prego, non inveite riguardo “AAH e a noi che che ne frega? Gli animali sono meglio delle persone!!11!” O, quantomeno, arrivate in fondo all’articolo prima di tirare le somme, a volte un po’ affrettate.

l'esperimento del gatto trasformato in un telefono

Ad ogni modo, le trasmissioni feline furono portate a termine nel 1929 da due ricercatori della Princeton University.
Nel 1929 Ernest Wever e Charles William Bray stavano cercando di saperne di più su come il suono viene percepito dal nervo uditivo. Così pensarono bene che sperimentare un telefono all’interno del cranio di un gatto vivo potesse essere una buona idea. E in effetti lo fu.

Comments

comments

Articoli correlati