Giappone: un robot si candida sindaco per portare in politica l’intelligenza artificiale

  • Share

La tecnologia va avanti e da questo punto di vista il Giappone è un paese davvero all’avanguardia. I cittadini di Tama, a 150 km da Tokyo, hanno avuto un’opportunità davvero unica nel suo genere, ovvero quella di votare un robot, che si è candidato sindaco della città.

Una storia degna di un film di fantascienza. Ma si sa, quando si tratta del Giappone non ci si può sorprendere di nulla. Per quanto possa sembrare surreale, è successo davvero.

Un robot si è candidato sindaco della città di Tama, a 150 km da Tokyo, e tutti i cittadini hanno avuto l’occasione di poter scegliere l’intelligenza artificiale durante delle elezioni. Un’occasione davvero unica, che probabilmente in molti hanno colto al volo, e che sicuramente anche in tanti altri paesi potrebbe suscitare una certa curiosità.

L’idea è stata del candidato Michihito Matsuda, che ha deciso di presentare alle elezioni la candidatura di I.A., un robot dalle sembianze umane, con tratti e forme femminili, un corpo totalmente d’argento e un programma elettorale davvero chiaro. Ma siamo sicuri che un robot possa davvero essere in grado di fare il sindaco? Secondo i giapponesi sì, perché i robot per loro affidabili ed efficienti.

Robot candidato sindaco

 

Comments

comments

Articoli correlati