Giornata del “se gatti e cani avessero le dita opponibili”

Commenti Memorabili CM

Giornata del “se gatti e cani avessero le dita opponibili”

| 02/03/2020
Giornata del “se gatti e cani avessero le dita opponibili”

Ossia cosa (non) succederebbe lo stesso se cani&gatti avessero il pollice

  • Si celebra ogni anno il 3 Marzo
  • È stata fondata negli Stati Uniti
  • Come festeggiare (ma soprattutto perché) con cani, gatti e altri animali

Il tre Marzo di ogni anno si celebra una ricorrenza particolare, non ancora entrata a pieno titolo nelle date segnate in rosso sul calendario: è il giorno del “se gatti e cani avessero le dita opponibili“. In realtà questa giornata non festeggia nulla, ma un’ipotetica evoluzione dei più comuni tra gli animali domestici, immaginando cosa potrebbe accadere se Fido e Micio avessero il pollice.

La festa è stata fondata negli Stati Uniti, patria di gran parte delle giornate più assurde, da Ruth e Tom Roy, a cui dobbiamo le genitorialità di altre ricorrenze altrettanto strane e improbabili. A detta dei fondatori, si tratta di una delle domande che attanaglia l’umanità da sempre, intenta a loro parere a interrogarsi su questa questione.

Se il gatto/cane avesse il pollice…

pollice opponibile

Fonte: archivio CM

La riflessione nasce dal fatto che se cani e gatti avessero le dita opponibili, potrebbero compiere molte delle azioni che gli umani di riferimento sono costretti a fare per i propri amici pelosi, ogni giorno dell’anno. Tra le tante citiamo aprire le scatolette, spalancare le porte, afferrare dolcetti, giocattoli e riordinare cucce e affini.

Leggi anche: Festa del gatto: le curiosità sui piccoli felini che non tutti conoscono

Più che di una festa, forse si tratta di speranza, perché solo in un mondo gattascientifico potremmo immaginare un gatto che apre le scatolette da solo e non perché la conformazione della zampa glielo impedisca, ma semplicemente  perché i felini in questione difficilmente assolverebbero al compito, se c’è un umano nei dintorni che possa farlo per loro.

Chi volesse prendere parte al festeggiamento in modalità fantacane/fantagatto, non dovrà far altro che continuare a fare quello che già svolge tutti i giorni a favore dell’amico a quattro zampe, dedicando però un po’ di tempo ad immaginare cosa succederebbe se davvero cani e gatti avessero le dita opponibili. Ci piace immaginare il gatto sdraiato come sempre, che utilizzerebbe il pollice per approvare il comportamento umano. Senza muovere una zampa, naturalmente.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend