La profezia di Google Translate: “La fine del mondo è vicina”

Commenti Memorabili CM

La profezia di Google Translate: “La fine del mondo è vicina”

| 27/07/2018
La profezia di Google Translate: “La fine del mondo è vicina”

Inserendo nel servizio la parola “dog” per sedici volte si ottiene una frase inquietante che parla chiaramente della fine del mondo

La fine del mondo è vicina. Di profezie come questa ne abbiamo sentite fin troppe: l’esistenza umana doveva terminare il primo giorno dell’anno Mille, ma anche il 31 dicembre 1999 a causa del cosiddetto “Millennium Bug” e il 21 dicembre 2012 per colpa dei Maya. Ora l’annuncio è giunto dagli Stati Uniti, più precisamente da Mountain View. Non vi dice nulla questa località americana?

Si tratta della sede di Google, ma cosa c’entra il celebre motore di ricerca con la fine del mondo? Uno degli innumerevoli servizi messi a disposizione dal colosso a stelle e strisce sta terrorizzando gli utenti di tutto il mondo, un momento che i complottisti attendevano da tempo. La colpa è tutta di Google Translate, il traduttore che spesso si dimostra un po’ dozzinale ma che è efficace se si vuole ottenere una traduzione veloce da una lingua all’altra. Per avere la “certezza” che presto non saremo più su questo pianeta bisogna seguire una serie di passaggi molto precisi.

Google e la fine del mondo

Ecco cosa sta accadendo.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend