I più clamorosi flop tecnologici di sempre

Commenti Memorabili CM

I più clamorosi flop tecnologici di sempre

| 08/10/2018
I più clamorosi flop tecnologici di sempre

La tecnologia ha fatto passi da gigante e continua a farli, ma non sempre le novità sono sinonimo di successo. Scopriamo insieme quali sono i flop tecnologici più clamorosi di sempre.

Nel corso degli anni sono nati dei prodotti innovativi e tecnologici, seguiti da una forte campagna di marketing e da notevoli investimenti. Nonostante questo non tutti i prodotti hanno raggiunto il successo. Molti di questi si sono rivelati dei veri e propri flop.

Vi ricordate il “Sinclair c5”? Si tratta di un veicolo elettrico a batteria, nato nel 1985 nel Regno Unito. Tre ruote a pedali, un motore elettrico da 250 W, comando al manubrio e un aspetto un po’ fantascientifico. Sembrava essere una vera rivoluzione, ma non ha ottenuto il successo sperato. Il C5 aveva diversi difetti, era molto lento, non resisteva agli agenti atmosferici, era molto scomodo, e tutto questo ha portato cattive recensioni e la cessazione della produzione dopo soli sette mesi dal lancio.

Un altro flop è stato il JooJoo, il tablet basato su Linux sviluppato da Fusion Garage nel 2008. Già prima che il prodotto uscisse sul mercato la situazione era particolare, visto che Fusion Garage ha ricevuto una denuncia da parte di Michael Arrington con cui doveva commercializzare il prodotto. Le vendite sono partite ma tutto è drasticamente peggiorato perché il prodotto è stato molto criticato per via della bassa durata della batteria e per la qualità dell’interfaccia. Le dimensioni del prodotto, particolarmente scomode, sono state la goccia che ha portato al fallimento di questo prodotto.

Flop tecnologici

Andiamo avanti.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend