Il Signore degli Anelli: storia “millennial” o storia “boomer”?

Commenti Memorabili CM

Il Signore degli Anelli: storia “millennial” o storia “boomer”?

| 27/01/2021
Il Signore degli Anelli: storia “millennial” o storia “boomer”?

Il Signore degli Anelli non è solo un libro, o una trilogia di film: forse racconta quello che ci accade oggi

  • Il Signore degli Anelli è il titolo di un romanzo scritto da J.R.R.Tolkien e pubblicato nel 1954
  • Fu completato dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, cui l’autore partecipò
  • Il Signore degli Anelli è anche il titolo di una famosa trilogia cinematografica
  • I film sono usciti a partire dal 2001
  • Riguardandoli oggi suscitano sentimenti contrastanti
  • C’è chi ci vede un inno alla speranza, e chi ne trae solo disperazione

 

Tutti continuano a ripeterci che la pandemia di Covid-19 ha cambiato tutto e che “il mondo di prima” non tornerà più. Se questo assunto è da verificare una cosa è certa: la pandemia di Covid-19 ha cambiato il modo in cui interpretiamo libri, canzoni e film perché ha cambiato la nostra visione del mondo. Prendiamo ad esempio una delle trilogie cinematografiche di maggior successo degli ultimi venti anni: Il Signore degli Anelli.

Il Signore degli Anelli ha portato nelle sale cinematografiche il genere fantasy, mandando in solluchero i nerd di tutto il mondo. La generazione dei cosiddetti “Millennials”, ovvero coloro che sono nati tra gli anni Ottanta e Novanta, oggi però legge in quella storia una sottile vena di disperazione che, vedendo i film per la prima volta al cinema, non ci aveva colto.

Il Signore degli anelli

Fonte: Imgurs

Il Signore degli Anelli e il suo messaggio

La generazione dei Boomers, coloro che erano giovani e adolescenti dopo la Seconda Guerra Mondiale, ha conosciuto benessere e crescita. I Millennials, oggi giovani adulti, non vedono più un futuro davanti. La battuta in cui Samwise Gamgee dice “Parlavate di qualcosa che sembrava la fine del mondo” non fa più tanto sorridere, come fece, a suo tempo, in sala.

Ma c’è anche un altro punto di vista, completamente diverso. C’è chi dice che invece proprio oggi, in tempi così oscuri, il messaggio luminoso lanciato ne “Il Signore degli Anelli” possa brillare con più forza. Quello che accade nei film, per quanto ambientato in un mondo lontano e fantastico, racconta che c’è sempre speranza, che anche il male più oscuro può essere vinto. Ecco perché durante il lockdown c’è chi ha visto e rivisto la trilogia. 

Leggi anche: Il Signore degli Anelli: alla ricerca di persone “strane” per la nuova serie tv

Il Signore degli anelli

Fonte: Pinterest

Nel coraggio indomito che spinge a lottare anche quando tutto sembra perduto, si trova la forza per reagire a tempi che indubbiamente offrono poco per sperare. C’è chi quindi crede che, guardando ad est all’alba del quinto giorno, vedrà la salvezza arrivare. E chi invece pensa che il meglio sia appannaggio del passato.  

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend