Sorpresi a copiare all’esame con le infradito dotate di Bluetooth

Commenti Memorabili CM

Sorpresi a copiare all’esame con le infradito dotate di Bluetooth

| 04/10/2021
Fonte: Facebook

Infradito dotate di Bluetooth: la geniale trovata per passare l’esame

  • L’esame per diventare insegnanti è estremamente ambito in India
  • Tanto che per contrastare il problema dei brogli si è deciso di disattivare internet
  • Eppure i candidati hanno trovato un altro modo per copiare
  • Le autorità hanno infatti sorpreso venticinque persone con infradito dotate di Bluetooth
  • Grazie a questa tecnologia puntavano a farsi suggerire le risposte esatte

 

Per copiare alle verifiche e agli esami ce ne si inventa di tutti i colori, ma questa è decisamente bizzarra e supera tutti gli altri “metodi”. Stiamo parlando di quello che è successo in India nel corso di un test nazionale per diventare insegnante. Venticinque persone hanno infatti sostenuto l’esame con un “piccolo” aiutino, ovvero delle infradito dotate di Bluetooth.

Quello indiano è un problema risaputo tanto che le autorità del Rajasthan sono arrivate al punto di togliere le connessione mobile dati per evitare i brogli. Ma a mali estremi, estremi rimedi e dunque ecco questa memorabile trovata. Un trucchetto che oltretutto è costato molto caro a chi ha deciso di ricorrervi. Per un paio di infradito dotate di Bluetooth, infatti, i loro “inventori” chiedevano fino a 7.000 euro.

Come funzionavano le infradito dotate di Bluetooth

Ma a quanto pare ne valeva la pena perché il Rajasthan Teacher Eligibility Test (REET) non si teneva dal 2018 ed è considerato una rampa di lancio per intraprendere la carriera di insegnante. Un’opportunità che tanti hanno deciso di non lasciarsi sfuggire e pazienza se così sono finiti dietro le sbarre. Del resto con internet spento in tutto lo Stato, scarpe e sandali vietati a qualcosa si doveva pur ricorrere.

Ma come funzionavano le infradito dotate di Bluetooth? In pratica avevano una sim card nascosta all’interno. Il telefono era collegato a minuscoli auricolari incorporati nelle orecchie dei candidati per renderli meno visibili. Le cuffie erano nascoste talmente bene che, come ha riferito un ufficiale di polizia al The National: “In un caso si è dovuto ricorrere all’intervento di un medico per trovarle perché erano impiantate troppo profondamente”.

Leggi anche: Internet disattivato per 12 ore per non far copiare all’esame

Il comportamento di alcuni candidati ha destato sospetti

Il piano era molto semplice: avere dei complici all’esterno che chiamavano dettando loro le domande per poi ricevere le risposte in cambio. Ma il comportamento sospetto di alcuni degli aspiranti insegnanti prima di entrare nelle aule per sostenere l’esame, ha spinto le autorità ad effettuare una perquisizione extra ancora più approfondita. Ed ecco la sorpresa delle infradito dotate di Bluetooth.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend