Islanda, 4500 euro agli stranieri che vogliono sposare una ragazza del posto

Commenti Memorabili CM

Islanda, 4500 euro agli stranieri che vogliono sposare una ragazza del posto

| 20/06/2020
Islanda, 4500 euro agli stranieri che vogliono sposare una ragazza del posto

Sposarsi in Islanda può diventare fantastico grazie all’iniziativa del governo locale che vuole in questo modo migliorare gli indici demografici

  • Voci online dicono che il governo di Reykjavik ha proposto una somma di 4500€ per chi volesse sposare una donna islandese.
  • Una prima notizia era stata già diffusa nel 2016 dopo gli europei di Calcio.
  • Tutto troppo bello per essere vero, non credete? Ci siamo documentati infatti.
  • Un dato interessante è che, essendo il paese un’isola, c’è un database dei parenti
  • Prima di cominciare una relazione è consultato al fine di non legarsi con un consanguineo

Nessun uomo è un’isola. Il supermercato Conad ce lo ricorda fino allo sfinimento con i suoi spot pubblicitari, ma c’è da scommettere che tanti uomini vorrebbero esserlo, in particolare un’isola del Nord Europa. Si sta parlando dell’affascinante (in tutti i sensi) Islanda, la nazione scandinava che sta facendo parlare di sé non solo per la simpatica Geyser Dance dei tifosi di calcio o i panorami innevati.

Il governo di Reykjavik ha pensato bene di proporre una cifra di tutto rispetto a chiunque voglia sposare una donna islandese. Quanti soldi sono e perché una iniziativa del genere? Le islandesi sono note per essere tra le più degne rappresentanti del genere femminile, dunque la fila per ottenere il denaro dovrebbe essere lunghissima.

Islanda e matrimoni

Si tratta di circa 4500 euro, una misura economica che è stata introdotta per migliorare l’indice demografico del paese. Gli abitanti sono poco più di 300mila, anche se ci si è accorti di una tendenza che non può essere sottovalutata. Nel paese i single e i bambini hanno raggiunto praticamente lo stesso numero e per questo motivo il governo vorrebbe aumentare il numero di matrimoni per le ragazze che non hanno ancora trovato l’anima gemella. Con i 4500 euro promessi in questo caso si potrebbe vivere più che dignitosamente in Islanda, visto che la residenza rimarrebbe l’unico requisito da dimostrare.

Di questa iniziativa particolare si parla da almeno due anni e mezzo. La prima volta che la notizia è stata diffusa online era il 2016 e il fatto che si trattasse di siti internet africani ha fatto dubitare sulla veridicità. Gli utenti hanno abboccato a quella che poteva essere una bufala? Tantissima gente ha contattato il Ministero locale degli Esteri per saperne di più e ha ricevuto tutte le informazioni in merito.

Una proposta nata nel 2016

Nel 2016 questa vicenda è diventata di dominio pubblico dopo la fine degli Europei di Calcio. Per l’Islanda era la prima partecipazione in assoluto a una manifestazione del genere e il pubblico di tutto il mondo ha apprezzato in televisione la bellezza delle tifose nordiche.

Altro che Islanda a portata di mano con tanti soldi in più nel portafoglio e una moglie bellissima.La notizia della misura in favore delle nozze con gli stranieri non ha nulla di vero e il governo di Reykjavik lo ha precisato diverse volte. In effetti era tutto troppo bello per essere vero.

Il paese è piccolo, ma i dati demografici indicano qualcosa di diverso rispetto a coloro che volevano diffondere la BUFALA.

Altre sorprese, ma stavolta non bufale

In Islanda non si tramanda mai il cognome, bensì il patronimico (l’espressione con cui di solito si indica il vincolo che lega una persona al proprio genitore). In caso di scarsa attenzione una ragazza o un ragazzo islandesi possono fidanzarsi con un parente.

Sembra quasi impossibile distinguere chi ha lo stesso sangue da chi non lo ha. Come è possibile? Una delle storie più interessanti è quella di un giovane che ha rivelato cosa ha scoperto su Tinder. Dopo aver scambiato su Tinder con una ragazza interessante ha voluto saperne di più navigando su Facebook.I due avevano amicizie in comune più che sospette, cioè la madre del ragazzo, la nonna della ragazza e anche la pro-zia della ragazza.

Tre indizi fanno una prova e la potenziale coppia non si è formata per la parentela certificata da un database online. I giovani avevano in comune un trisavolo, non proprio un legame strettissimo, ma pur sempre un legame. Il database viene ora consultato frequentemente prima di iniziare un appuntamento per non avere brutte sorprese. La nazione scandinava sarà pure piccola, ma non ci si annoia mai con questi fatti particolari.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend