Arriva in Italia la prima birra fatta d’aria: gli ingredienti sono sorprendenti

La birra fatta d'aria prodotta in Umbria
  • Share

La prima birra fatta d’aria al mondo è stata prodotta in Umbria, per la precisione a Gualdo Tadino: il successo sembra assicurato

Trentacinque anni fa Umberto Tozzi decantava la presenza del polline nell’aria, ora nell’atmosfera si potrà trovare anche qualche luppolo. Non è una delle tante fake news che impazzano sui social, ma quello che fa venire in mente l’intuizione di un birrificio umbro, davvero unica nel suo genere. La birra fatta d’aria è la grande novità del 2018 che ha avuto un imprenditore. Il progetto è semplice anche se fino ad ora nessuno ci aveva pensato.

L’uomo si chiama Matteo Minelli, ha 37 anni ed è il fondatore di Flea, stabilimento che ha sede a Gualdo Tadino (provincia di Perugia). La città è famosa per la fonte da cui sgorga quella che poi diventa l’Acqua Rocchetta. Anche questa nuova birra promette tanta plin plin, ma come si ottiene nello specifico? Il 37enne ha pensato a un deumidificatore di dimensioni esagerate per sconfiggere la concorrenza. Aveva bisogno di aria fresca e quasi incontaminata, quella delle colline di Gualdo Tadino ha fatto al caso suo.

Birra fatta d'aria durante la presentazione

 

Perché? Scopritelo nella prossima pagina.

Comments

comments

Articoli correlati