Jack lo Squartatore fu ucciso da sua moglie: le prove della nuova teoria

Commenti Memorabili CM

Jack lo Squartatore fu ucciso da sua moglie: le prove della nuova teoria

| 11/02/2019
Jack lo Squartatore fu ucciso da sua moglie: le prove della nuova teoria

Secondo alcune recenti teorie, la vera identità di Jack lo Squartatore potrebbe portare ad un altro caso di omicidio avvenuto in epoca vittoriana…

Nel 1888, diversi omicidi cominciarono a disturbare la tranquillità del quartiere londinese di Whitechapel. Di tanto in tanto veniva trovato il corpo senza vita di una prostituta. Fino a cinque donne sono state uccise in modo più che crudele. Tagli nella gola, nella zona genitale, nell’addome. Era il modus operandi di un tizio che sfigurava le sue vittime e ne rimuoveva gli organi, il macabro stile del serial killer più famoso di tutti i tempi: Jack lo Squartatore.

I suoi omicidi sono ancora tra i misteri più agghiaccianti e irrisolti della Gran Bretagna. Sono state avanzate numerose ipotesi su chi potesse essere lo spietato e sadico criminale. Alcune voci associavano la sua vera identità allo scrittore Lewis Carroll, autore di “Alice nel paese delle meraviglie”.

Ad ogni modo, recentemente, l’autore Bruce Robinson ha affermato di aver scoperto chi si celava dietro lo pseudonimo Jack lo Squartatore, nonché il modo in cui la società si accordò per nascondere e proteggere uno dei loro. Tutte le sue ipotesi sono riportate nel testo “They All Love Jack: Busting the Ripper”.

Jack lo Squartatore illustrazione

Nel libro, Robinson avanza il nome di James Maybrick come principale sospettato negli omicidi di Jack lo Squartatore. Secondo Robinson, James era un massone. In più, sembra che sulla scena del crimine e nelle lettere che l’assassino inviò alla polizia, siano stati trovati indizi legati alla massoneria. Ma le coincidenze non terminano certo qui:

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend