La memorabilità scaturitasi dalla proposta di matrimonio di Fedez

  • Share

In questi giorni non si è parlato (purtroppo) d’altro. Da quando l’altra sera Fedez ha chiesto la mano della Ferragni in maniera assolutamente riservata e sobria (dinnanzi a tutta l’arena di Verona, in diretta tv) l’internet è letteralmente esploso.

Non ci soffermeremo sulla moda (stupenda) che hanno avuto spontaneamente gli utenti di tutta Italia che ha previsto, in uno slancio collettivo di rivolta sul web, il copia-incolla a caso di spezzoni di ricette o di nozioni da Wikipedia sotto ogni testata giornalistica online che abbia deciso di postare la notizia, come chiaro segnale che dovrebbe recitare più o meno come “non ce ne può fregare di meno di un nano tatuato che chiede la mano ad una fashon blogger con i piedi più brutti di un hobbit, siete una testata giornalistica e non è il gossip marcio quello di cui dovreste interessarvi!“.

E’ stato un gesto simbolico bellissimo (che potete ancora visionare con i vostri stessi occhi, andando a ricercarvi le varie notizie sulle pagine di Repubblica, Il Fatto Quotidiano etc.) ma non ci soffermeremo su questo.
Ciò su cui abbiamo deciso di porre la nostra attenzione è questa foto, un fotomontaggio memorabile che riprende ed incatena nella storia questa unione che ancora deve cominciare con un’altra che, tempo fa, fece abbastanza scalpore (al punto da essere ancora oggi perculata dall’internet), quella tra Maurizio “scaldacollo” Costanzo e Maria De Filippi:

Dopo aver trovato questo fotomontaggio che sprizzava memorabilità da tutti i pori (creato apparentemente da un ignoto che preghiamo di palesarsi), potevamo secondo voi rimanere con le mani in mano? Ovvio che no. Per questo, dopo averlo come d’abitudine postato su Commenti Memorabili 2.0, abbiamo deciso di attendere la vostra memorabilità sotto forma di commenti, che come sempre non si è fatta attendere. Abbiamo sapientemente preparato per voi una lista malsana delle migliori reazioni che avete avuto riguardo sia alla foto, sia alla notizia in se. Eccovele!

Potrebbe interessarti anche (aka vacci prima che ti trovi costretto a cantare “Vorrei ma non posto” in pubblico): “Fottiti sto Colorando” – il libro da colorare che mancava. 

Comments

comments

Articoli correlati