La pubertà arriva sempre prima: la spiegazione della scienza

Commenti Memorabili CM

La pubertà arriva sempre prima: la spiegazione della scienza

| 19/06/2022
Fonte: Pixabay

I rischi della pubertà precoce

  • Bambini e bambine stanno raggiungendo la pubertà sempre prima
  • Arrivare precocemente a questa fase della vita comporta rischi per la salute
  • Sono molte le ricerche che hanno cercato di spiegare le cause di questo fenomeno
  • C’è chi sostiene che sia colpa dell’obesità
  • Altri fattori scatenanti potrebbero essere rappresentati da stress e sostanze chimiche

 

Negli ultimi decenni i bambini e le bambine stanno raggiungendo la pubertà sempre prima. Si tratta di un periodo della vita caratterizzato da numerosi cambiamenti fisici e psicologici che segnano la fine dell’infanzia e l’avvio verso la maturità. Sono molti gli studi che hanno cercato di individuare le cause della pubertà precoce, arrivando alle conclusioni più disparate. Del resto, si tratta di un fenomeno le cui ragioni sono ancora poco conosciute, ma il cui impatto è tutt’altro che raro. In particolar modo, lo sviluppo prematuro riguarda il genere femminile. Basti pensare, infatti, che dalla fine degli anni ’70 ad oggi l’età media dell’inizio della pubertà delle femmine è scesa di quasi 2 anni.

Giungere precocemente a questa fase delicata non è affatto esente da rischi: uno sviluppo precoce è collegato a un maggior rischio di soffrire di depressione e di sviluppare dipendenza da alcol e droga in età adolescenziale. Inoltre, avere le prime mestruazioni troppo presto esporrebbe al rischio aumentato di sviluppare tumori al seno e all’utero. Secondo i ricercatori, i fattori che contribuiscono alla pubertà precoce sono molteplici. Il primo è il peso in eccesso: secondo Natalie Shaw, endocrinologa pediatrica del National Institute of Environmental Health Sciences, “Non ci sono molti dubbi: l’obesità contribuisce all’arrivo anticipato della pubertà al giorno d’oggi“.

Tra stress e sostanze chimiche

Un altro aspetto che potrebbe contribuire allo sviluppo precoce riguarda stress ed esperienze di vita dolorose. A sostenerlo è una ricerca italiana elaborata recentemente, che nei fattori di agitazione e ansia ha inserito anche la pandemia di Covid-19. Non manca chi sostiene che a influenzare l’arrivo della pubertà, anticipandolo, siano anche le sostanze chimiche.

Uno studio ha individuato che le bambine che erano maturate più velocemente presentavano un maggior livello di ftalati – sostanze usate per rendere più modellabile la plastica – nelle urine. Ad oggi, tuttavia, la correlazione tra sostanze chimiche e pubertà precoce non è stata comprovata da altre ricerche.

Leggi anche: I cani diventano problematici durante la pubertà, proprio come gli umani

Insomma, ciò che appare chiaro è che bambini e bambine raggiungono precocemente la fase di sviluppo. Tracciare uno schema di causa-effetto, però, risulta tutt’altro che semplice. Alla luce delle attuali scoperte, infatti, sembra non esserci un fattore determinante, ma numerosi aspetti che agiscono in concomitanza tra loro sulla comparsa di questo fenomeno.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend