Le trombe di Tutankhamon e la loro sinistra maledizione

Commenti Memorabili CM

Le trombe di Tutankhamon e la loro sinistra maledizione

| 14/11/2019
Le trombe di Tutankhamon e la loro sinistra maledizione

Tutti noi siamo affascinati dall’Antico Egitto, e in particolar modo dalla figura del faraone Tutankhamon.

Anche la persona meno interessata alla storia e all’archeologia resta incollata allo schermo della tv se incappa in un documentario sull’Antico Egitto. Tra tutte le civiltà del passato, quella egizia è di certo quella che esercita il fascino più grande su noi uomini moderni. Questo perché era caratterizzata da una serie di elementi che – specie con il passare dei secoli – sono diventati quasi mistici o leggendari.

Basti pensare alle Piramidi, costruzioni megalitiche che ancora oggi suscitano interrogativi e ipotesi fantasiose (anche fantascientifiche). Oppure alle maestose tombe, alle statue imponenti, agli affreschi che hanno conservato un’incredibile appeal pur dopo tanti secoli. Quel che è certo è che alla “egittomania” ha contribuito in particolar modo uno specifico ritrovamento archeologico.

Era il 1922 quando l’archeologo britannico Howard Carter riportò alla luce la tomba del faraone Tutankhamon. Il corredo funebre che fu trovato insieme al sarcofago del faraone e alla sua mummia – perfettamente conservata – resta ancora oggi uno dei reperti più incredibili dell’antichità. Tutankhamon salì al trono che aveva appena otto anni e governò pochissimo, ma lasciò un segno indelebile nella storia dell’Egitto.

Un Faraone temuto

E anche nella storia moderna – oseremmo dire. Insieme alla fama del suo tesoro, alla bellezza della sua maschera funebre – e alla ricchezza degli oggetti trovati nella sua sepoltura – fin da subito si sono diffuse storie, leggende e strane dicerie sul suo conto. Pare infatti che i membri della spedizione di Carter venissero colpiti dalla “maledizione” del Faraone, che non aveva preso bene il fatto che la sua tomba fosse stata profanata.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend