Il levriero da corsa australiano che non comprende l’accento inglese

Commenti Memorabili CM

Il levriero da corsa australiano che non comprende l’accento inglese

| 21/05/2022
Fonte: Pixabay

La proprietaria di un cane ha notato che il suo cucciolo australiano non comprende l’accento inglese

  • Una donna inglese si è trasferita in Australia ed ha adottato un cane
  • Era un trovatello nonché ex levriero da corsa
  • Ha notato che quando lo chiamava non si girava
  • Rispondeva solo ai comandi dei suoi coinquilini australiani
  • Ha dedotto che il cucciolo non comprendeva il suo accento inglese

 

Salvare un cane è qualcosa di molto gratificante, soprattutto quando sai che stai cambiando la sua vita in meglio. Tuttavia, la nuova proprietaria di un trovatello si è trovata in grande difficoltà quando, dopo essersi trasferita dal Regno Unito in Australia ha adottato l’ex levriero da corsa. La donna, infatti, che parla inglese sostiene che il suo amico a quattro zampe non riesce a capire il suo accento.

Su Reddit, ha scritto: “Sono certa che non riesca a capire il mio accento. Non mi veniva incontro quando lo chiamavo durante i primi giorni, ma si girava quando lo chiamavano i miei coinquilini australiani. Il problema principale con cui sto lottando è addestrarlo ed insegnargli a sdraiarsi. Penso che conosca già le parole, ma non riesce a capirmi, quindi è come ricominciare dal punto di partenza”.

Ha deciso di addestrarlo ricominciando da zero

“Questa cosa mi disturba molto perché sono cresciuta allevando beagle. L’intera faccenda mi sta davvero stressando perché anche se è il cane più gentile e ben educato che abbia mai avuto, la gente ha paura di lui in pubblico, specialmente i bambini. È molto importante per me che impari questo il prima possibile”. La donna ha condiviso questa storia su Reddit chiedendo consigli sul da farsi. Un utente ha scritto: “Non sei pazza, ma sembri anche troppo coinvolta da questa cosa dell’accento”.

Leggi anche: Sensitiva per animali rivela cinque passi per parlare con il tuo cane

Un altro ha aggiunto: “Non c’è niente di sbagliato nel fare qualche passo indietro e iniziare da capo con questo cane. Inizia con insegnarli i segnali manuali invece dei segnali verbali. Quando incomincerà a comprenderli, potrai iniziare a dargli qualche segnale verbale”. Condividendo un’esperienza simile, un terzo utente ha detto: “Siamo di madrelingua inglese e abbiamo comprato il nostro cane mentre vivevamo in un paese di lingua spagnola. Anche ora, dopo quattro anni con noi, lei si eccita quando parliamo in spagnolo a casa o se lo sente in TV. Non ho idea di come faccia a capire la differenza”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend