Come scacciare le lumache dall’orto: mettete dei biglietti pieni di insulti

Commenti Memorabili CM

Come scacciare le lumache dall’orto: mettete dei biglietti pieni di insulti

| 06/07/2020
Come scacciare le lumache dall’orto: mettete dei biglietti pieni di insulti

Perché, sappiatelo, anche le lumache hanno un’anima.

  • Chi possiede un orto sa che le lumache divorano tutte le verdure
  • Il cuoco francese Bertrand Hance aveva questo problema
  • Non voleva però usare pesticidi contro le lumache
  • Ha quindi avuto un’altra idea, e l’ha condivisa su Facebook
  • Ha scritto dei bigliettini offensivi e li ha seminati per tutto il suo orto
  • Non sappiamo se l’escamotage abbia funzionato

 

C’era una volta un cuoco di nome Bertrand Hance. Bertrand, da bravo cuoco che ama preparare i suoi piatti solo usando ingredienti genuini, ha coltivato in casa sua un piccolo orto per avere verdure e ortaggi sempre freschi da cogliere. Però Bertrand aveva anche un problema: ovvero, delle dispettosissime lumache avevano preso l’abitudine di mangiucchiare i frutti del suo orto. In fondo, sono anche loro delle buongustaie.

L’altro problema di Bertrand era il suo animo gentile. Anche se le amiche lumache lo stavano danneggiando, e non poco, non aveva nessuna voglia di ucciderle con pesticidi e altre diavolerie varie. In fondo, pensava, io mica le voglio morte. Le voglio solo lontane dal mio orto. Così si è messo a pensare. Cosa facciamo di solito se vogliamo allontanare una persona indesiderata? La risposta è venuta quasi subito.

Così Bertrand si è messo al lavoro. Ha preso un pacchettino di stuzzicadenti (saranno stati i mitici Samurai, siamo pronti a scommetterci) e poi ha ritagliato dei piccoli biglietti di carta. Con cura certosina li ha scritti uno ad uno, poi li ha applicati in cima agli stuzzicadenti. Infine li ha infilati in alcuni punti strategici del suo orto: quelli in cui era certo che le lumache li avrebbero visti.

La strategia di zio Paperone

Potremmo ridefinirla “la strategia di zio Paperone”. Avete presente il buon vecchio zio Scrooge che circonda il suo deposito di cartelli con su scritto “via”, “sciò”, “fuori dai piedi”? Ecco, l’idea di Bertrand probabilmente deriva dalle lettura infantili sulle pagine di “Topolino”. Ha riempito quei bigliettini di insulti rivolti alle lumache, convinto di offenderle e quindi di convincerle a cambiare rione.

Leggi anche: Pepper Apollo: la donna che come animali domestici ha 150 lumache

“Liquame”, “cacchette mollicce”, “non avete nemmeno il gas in casa”, “vagabonde”, “non siete le benvenute” sono solo alcuni degli insulti più leggeri. Bertrand ci è andato giù pesante, convinto che l’amor proprio delle lumache le convincerà a smammare. Inoltre, ci ha tenuto a condividere la sua geniale trovata su Facebook. Funzionerà? Chissà: magari ottiene l’effetto contrario e scoppia la rivolta delle lumache mollicce nel suo orto. Si salvi chi può.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend