In un manoscritto miniato del XIV secolo appare Yoda

Commenti Memorabili CM

In un manoscritto miniato del XIV secolo appare Yoda

| 26/02/2021
In un manoscritto miniato del XIV secolo appare Yoda
Fonte: twitter

Il mistero di Yoda su un manoscritto miniato del XIV secolo

  • All’interno di un manoscritto miniato del XIV secolo puoi trovare le cose più strane
  • Uomini che si battono con lumache giganti, ibridi, mostri e…Yoda!
  • Ma si tratta davvero di Yoda, il maestro Jedi per antonomasia?
  • Il volume, in realtà, raccoglie i decreti di Papa Gregorio IX ma la figura di Yoda rimane misteriosa
  • Che il maestro Jedi sia passato dal nostro pianeta nel Trecento?

 

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontan… ah, no.È successo nel nostro pianeta. All’interno di un manoscritto miniato del XIV secolo è stata trovata l’immagine di un essere che sembra Yoda, il Jedi dalla pelle verde e le minute sembianze della saga di Star Wars.

Che il piccolo ma autorevole maestro Jedi abbia addestrato qualcuno anche sul nostro pianeta? Che con Luke, durante il suo allenamento, sia passato anche dalla Terra? Purtroppo no, la coincidenza è sorprendente e a dir poco affascinante ma all’interno del manoscritto medievale del XIV secolo sfortunatamente non si parla della forza. Neanche di alte concentrazioni di midi-chlorian, né di cristalli kyber e spade laser, e nemmeno della tragica fine di Darth Plagueis il saggio e del lato oscuro.

Cosa ci fa Yoda in un manoscritto medievale?

Il manoscritto miniato del XIV secolo in cui appare Yoda è noto come Smithfield Decretals. Si tratta di un volume che raccoglie una serie di decreti emanati da Papa Gregorio IX, dedicato all’Università di Parigi e redatto nel Trecento, a Sud della Francia, probabilmente nella città di Tolosa.

Il manoscritto raccoglie più di 600 scene narrative. All’inizio di ogni parte che lo compone è decorato da un capolettera istoriato, e in fondo da glosse (cioè delle note a margine) firmate da un uomo di nome Bernardo da Parma.
I testi, divisi in colonne e incorniciati da ornamenti dorati, pullulano di figure umane, fiori, animali, ibridi e mostri. Tra questi il nostro Yoda. Ma chi era questo misterioso personaggio che appare in un manoscritto miniato del XIV secolo, se non si tratta del maestro Jedi per antonomasia?

Yoda oltre che un maestro era anche un monaco

La somiglianza lampante con Yoda è stata segnalata dagli storici Damien Kempf e Maria L. Gilbert all’interno del sito della British Library. In un’intervista, uno dei due studiosi, Damien Kempf, oltre a raccontare il perché in molte immagini di volumi medievali i cavalieri si battano con lumache giganti, ci rivela: “Mi piacerebbe dire che si trattasse davvero di Yoda, o che sia stato disegnato da un viaggiatore del tempo medievale. Ma in realtà è un’illustrazione della storia biblica di Sansone. L’artista aveva chiaramente una vivida immaginazione!”.

La cosa più probabile quindi è che George Lucas abbia visto l’immagine su questo volume e ne sia rimasto affascinato, ricalcando i lineamenti di questo strano essere per uno dei suoi personaggi più importanti. D’altronde i rifermenti culturali della saga di Star Wars comprendono molti elementi della religione cristiana, e quindi è un’idea da non escludere.

Leggi anche: Artista trasforma vecchi quadri in dipinti di Star Wars

Le privazioni a cui i Jedi si sottopongono, l’idea di lato chiaro e lato oscuro (bene e male), il prescelto, sono tutte cose che hanno un forte legame col sacro. Ma è solo un’ipotesi, potrebbe trattarsi soltanto di una stranissima coincidenza. Una cosa però è certa: Yoda avrebbe detto che la forza scorre potente in questo manoscritto miniato del XIV secolo.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend