MarsCat non perde peli ma fa le fusa: su Kickstarter il primo gatto robotico

Commenti Memorabili CM

MarsCat non perde peli ma fa le fusa: su Kickstarter il primo gatto robotico

| 16/02/2020
MarsCat non perde peli ma fa le fusa: su Kickstarter il primo gatto robotico

Meglio un gatto in carne e peli o un gatto robotico? Ai posteri l’ardua sentenza.

  • Elephant Robotics ha inaugurato su Kickstarter una raccolta fondi che sta già avendo grande successo
  • lo scopo è produrre un gatto robotico
  • riuscirà MarsCat a soppiantare i veri felini?

 

La robotica sta facendo dei passi da gigante e mira a produrre androidi che abbiano una somiglianza sempre più stretta con gli umani. Prima di immaginare scenari da “Blade Runner” ancora ce ne passa, ma di certo ci sono invenzioni che ci lasciano quantomeno un po’ spiazzati. Come MarsCat, l’ultimo brevetto della Elephant Robotics che è attualmente in cerca di finanziamenti su Kickstarter.

MarsCat è stato presentato al CES (Consumer Electronic Show) di Las Vegas nel Gennaio 2020 e ha subito suscitato vivo interesse. Parliamo del primo gatto interamente robotico che sia mai stato creato. Dimentica quegli animaletti elettronici che fanno bau-bau o miao-miao, i cui occhi diventano di un inquietante colore rosso quando si accendono. Qui siamo ad un livello ben diverso.

MarsCat è interamente programmabile, quindi può essere “addestrato” dal suo padrone come meglio crede. A parte il fatto che non ha esigenze fisiologiche, e non perde peli, è in tutto e per tutto come un gatto vero. Miagola, fa le fusa, gioca e corre come un gattino in carne, ossa e peli. Se il suo padrone interagisce con lui, diventa più socievole e apprende a fare più cose.

Una raccolta fondi di successo

Il budget che Elephant Robotics si è imposta era di 20.000 dollari, ma la raccolta fondi è andata molto meglio delle aspettative. La cifra ad oggi racimolata supera i 200.000 dollari, segno che l’interesse è molto alto. Con il contributo di 649 dollari (600 euro circa) si può ricevere un kit completo che include MarsCat con il suo caricabatterie, i suoi giochi, una serie di gadget e la possibilità di accedere agli aggiornamenti del software di programmazione.

Leggi anche: Il robot che simula la presenza di un fantasma

MarsCat si propone l’obiettivo di avvicinare i bambini ai linguaggi di programmazione, che è lo scopo principale che Elephant Robotics si è posta nella sua creazione. Ma si propone anche per uso “domestico”, quindi come animale robotico da compagnia. Non bisogna sfamarlo, né bisogna pulirne i bisogni. Non siamo però del tutto sicuri che questi vantaggi siano sufficienti a farlo preferire ad una calda palla di pelo che ci si accoccola in braccio nelle fredde sere invernali.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend