I marsupiali australiani che si stanno estinguendo per il troppo sesso

  • Share

Morire per via del sesso. Ne vale la pena?

E non stiamo parlando di asfissia da autoerotismo o di qualche pratica piccante e particolarmente acrobatica.
A quanto pare, lasciarci la pelle per qualche minuto (o diverse ore?) di piacere intenso è quello che spinge diversi animali a non preoccuparsi delle spesso nefaste conseguenze.

È quello che fanno i salmoni, ad esempio, quando scelgono di andare a riprodursi a monte e finiscono per nuotare faticosamente controcorrente. Ma scelgono davvero? O sono forse “programmati” per risalire la corrente, riprodursi e poi morire?
Oltre al salmone anche il polpo e il calamaro seguono questo stesso schema, ma è uno schema che in natura funziona. Il salmone, infatti, non è a rischio estinzione.

Vi è un animale, invece, che guidato fondamentalmente dalla possibilità di accoppiarsi con più femmine possibile, sta seriamente mettendo a rischio la sua specie.

i marsupiali in via d'estinzione per il troppo sesso

Stiamo parlando dell’antechino australiano, che in determinati periodi dell’anno arriva a compiere lunghissime maratone di sesso. Ma di quante ore stiamo parlando esattamente?

Comments

comments

Articoli correlati