Le scoprono una mela in borsa all’aeroporto: interviene la polizia

  • Share

Una donna era appena scesa dall’aereo e gli agenti della dogana non hanno sentito ragioni: la mela doveva essere dichiarata come previsto dalla legge

Una mela al giorno può togliere il medico e anche il portafoglio di torno. Crystal Tadlock, una donna residente nello stato americano del Colorado, non dimenticherà mai il suo viaggio in Francia. In particolare farà fatica a cancellare dalla mente il volo di ritorno da Parigi, come ha denunciato lei stessa a una televisione locale.

Mentre era in aereo, infatti, un’assistente di volo le ha dato una mela come snack, ma la signora ha spiegato come in quel momento non avesse fame. Il frutto è rimasto in una busta con ben visibile il logo della compagnia aerea, la Delta Airlines per la precisione. Una volta atterrata negli Stati Uniti sono cominciati i problemi: le sue borse sono state controllate con cura e la mela è spuntata all’improvviso, mettendola nei guai.

Secondo le regole americane anche un semplice frutto deve essere dichiarato alla dogana, ma la donna non lo ha fatto e per questo motivo le è stata inflitta una multa di ben 500 dollari (poco più di 400 euro).

mela, dogana, multa, aeroporto

Comments

comments

Articoli correlati