Elon Musk perde la gara tecnologica per impiantare agli uomini chip cerebrali

Commenti Memorabili CM

Elon Musk perde la gara tecnologica per impiantare agli uomini chip cerebrali

| 22/09/2022
Fonte: Facebook

Una sonora sconfitta per Elon Musk

  • Elon Musk ha dovuto alzare bandiera bianca
  • Il chip cerebrale della sua Neuralink prometteva di fondere l’uomo con la macchina
  • Tuttavia un uomo paralizzato in America è diventato il primo a ricevere un chip di questo tipo e non era il suo
  • Questo è infatti stato creato dal medico australiano Tom Oxley e dal suo team della start-up newyorkese Synchron
  • Ora il paziente newyorkese è in grado di controllare il suo telefono con il pensiero, anche inviando messaggi con il cervello

 

Elon Musk ha dovuto affrontare una sconfitta. Il “chip cerebrale” Neuralink prometteva infatti di fondere l’uomo con la macchina, vantando vantaggi come raggiungere il climax su richiesta. Tuttavia è stato battuto dopo che un uomo in America è diventato il primo a ricevere un chip di questo tipo. Il newyorkese, gravemente paralizzato, è ora in grado di controllare il suo telefono con il pensiero, anche inviando messaggi con il cervello. Per arrivare a questi risultati si è sottoposto a un intervento relativamente semplice per impiantare un minuscolo chip nel suo cervello, diventando il primo in America a ricevere un chip di questo tipo.

Il chip, creato dal medico australiano Tom Oxley e dal suo team della start-up newyorkese Synchron, interpreta le onde cerebrali e le traduce in clic del mouse, strisciate e persino e-mail. Musk ha avvertito in passato l’umanità che per “garantire il futuro dell’umanità rispetto all’IA” dovremo impiantare chip che ci rendano più simili a robot e ha fondato la società Neuralink nel 2016 per creare un’interfaccia cervello-computer per affrontare il problema. L’obiettivo iniziale di Synchron e Neuralink era quello di aiutare i disabili gravi a utilizzare i loro dispositivi digitali, che a loro volta li aiuteranno a comunicare con i loro cari, a navigare sul web e a leggere il giornale.

Leggi anche: Elon Musk: “Il chip Neuralink potrà aiutarti anche a dimagrire”

C’è anche l’ipotesi di ottenere climax su richiesta

La paralisi non è curabile e le BCI (interfacce cervello-computer) saranno una tecnologia incredibile che cambierà la vita” ha fatto sapere Oxley. Nel frattempo, il neurobiologo Andrew Hires ha detto di Neuralink: “La prima applicazione che si può immaginare è un migliore controllo mentale per un braccio robotico per una persona paralizzata”. Tuttavia, alcuni ricercatori hanno in mente un’applicazione diversa. Molti hanno suggerito che i chip di Musk, oltre a consentire alle persone gravemente paralizzate di controllare arti robotici e persino interi esoscheletri, potrebbero dare agli utenti climax su richiesta, rivoluzionando la sessualità umana. Tuttavia, nonostante i sei anni di lavoro e i 360 milioni di dollari investiti da Musk e da aziende del calibro di Google, la start-up che altera il cervello del magnate non ha ancora molto da mostrare.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend