La NASA offre 500.000 dollari a chi proporrà idee per cucinare cibo nello spazio

Commenti Memorabili CM

La NASA offre 500.000 dollari a chi proporrà idee per cucinare cibo nello spazio

| 09/02/2021
La NASA offre 500.000 dollari a chi proporrà idee per cucinare cibo nello spazio

La NASA ha offerto un cachet di mezzo miliardo di dollari a chi riuscirà a portare cibo nello spazio

  • Gli alimenti del futuro saranno destinati agli astronauti in missione
  • La challenge è partita a metà gennaio 2021
  • L’obiettivo della Deep Space Food Challenge dovrà essere raggiunto entro i prossimi sette mesi
  • Coloro che vorranno presentare idee avranno tempo fino a luglio dell’anno corrente
  • Scopo dell’iniziativa della NASA, che vede l’impiego di milioni di dollari, è quello di creare nuove tecnologie all’avanguardia per portare i cibi della cucina terrena nello spazio

 

Cucinare un piatto di spaghetti nello spazio? Può sembrare assurdo ma è un’idea non del tutto irraggiungibile. La NASA ha infatti offerto ben 500.000 dollari a chi proporrà idee per cucinare cibo nello spazio. Scopo dell’iniziativa è quello di portare in orbita nel minor tempo possibile tecnologie all’avanguardia in grado di permettere agli astronauti in missione di prepararsi pasti salutari.

Gli alimenti in questione saranno destinati a tratte interspaziali particolarmente lunghe, anche in vista delle future spedizioni su Marte che l’azienda ha in programma. La proposta, lanciata a gennaio 2021, sarà in vigore fino a luglio dell’anno corrente. Entro sette mesi, quindi, la NASA valuterà le opzioni più attinenti e fattibili. In cambio, il progetto scelto riceverà una somma pari a mezzo miliardo di dollari come ricompensa.

NASA: “Mezzo milione di dollari a chi contribuirà nella realizzazione del cibo per lo spazio

La famosa agenzia aerospaziale statunitense ha fatto sapere tramite il suo sito web che è alla ricerca di tecnologie e sistemi di produzione alimentare all’avanguardia per permettere agli astronauti in missione di cibarsi adeguatamente.

Le alternative alimentari ideali dovranno richiedere risorse minime di cottura per ottimizzare i tempi e soprattutto produrre un numero ridotto di rifiuti per la questione ambientale. L’obiettivo principale della Deep Space Food Challenge, però, è principalmente uno ed è quello di permettere agli astronauti di nutrirsi nel modo più sano possibile.

Questi ultimi, infatti, durante le missioni spaziali, sono costretti a mangiare cibi liofilizzati, in busta o in scatola, lontani anni luce da quelli consumati sulla Terra.

Leggi anche: Un razzo a propulsione nucleare potrebbe portare gli esseri umani su Marte in soli tre mesi

Per partecipare alla challenge è necessario essere cittadini statunitensi e canadesi. Basterà inoltre recarsi sul portale web www.deepspacefoodchallenge.org e proporre idee attendibili.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend