NASA fa una scoperta “sorprendente” sull’asteroide Bennu: “Potrebbe colpire la Terra”

Commenti Memorabili CM

NASA fa una scoperta “sorprendente” sull’asteroide Bennu: “Potrebbe colpire la Terra”

| 22/07/2022
Fonte: YouTube

Le particelle che compongono la sua superficie sono molto poco compatte

  • Una sonda della NASA è stata inviata a studiare Bennu
  • Si tratta di un asteroide che potrebbe colpire la Terra tra il 2175 e il 2199
  • Le scoperte fatte sono state interessanti
  • Si è capito che le particelle che compongono la sua superficie sono così poco compatte che calpestarla sarebbe come entrare in una vasca di palline per bambini
  • Inoltre gli scienziati hanno trovato una superficie disseminata di massi invece della spiaggia liscia e sabbiosa

 

Una sonda della NASA inviata a studiare un enorme asteroide che un giorno potrebbe colpire la Terra ha scoperto che le particelle che compongono la sua superficie sono così poco compatte che calpestarla sarebbe come entrare in una vasca di palline per bambini. Nello specifico, gli scienziati della NASA stanno analizzando un asteroide gigante che potrebbe impattare contro il nostro Pianeta tra il 2175 e il 2199. Nel 2020 la sonda OSIRIS-REx della NASA ha raccolto un campione da Bennu, largo 500 metri e distante 200 milioni di chilometri dalla Terra.

I ricercatori hanno recentemente capito che la navicella sarebbe affondata in Bennu se non avesse azionato i suoi propulsori per indietreggiare subito dopo aver afferrato polvere e roccia dalla superficie dell’asteroide. “Se Bennu fosse completamente impacchettato, ciò implicherebbe una roccia quasi solida, ma abbiamo trovato molti spazi vuoti sulla superficie” ha dichiarato Kevin Walsh, membro del team scientifico di OSIRIS-REx del Southwest Research Institute.

Gli scienziati si aspettavano una superficie liscia e sabbiosa

La NASA, che ha definito la rivelazione “sorprendente”, ha detto che si aggiunge all’intrigo che ha “tenuto gli scienziati sul filo del rasoio per tutta la durata della missione OSIRIS-REx, poiché Bennu si è dimostrato costantemente imprevedibile”. L’asteroide, che ha una probabilità su 2.700 di colpire la Terra, ha offerto la sua prima sorpresa nel dicembre 2018, quando la sonda della NASA l’ha raggiunto. Il team di OSIRIS-REx ha trovato una superficie disseminata di massi invece della spiaggia liscia e sabbiosa che si aspettava in base alle osservazioni dei telescopi terrestri e spaziali. Gli scienziati hanno anche compreso che Bennu sputava particelle di roccia nello spazio.

Leggi anche: La NASA “sorpresa” dopo che il rover ha trovato rifiuti di origine umana su Marte

Le nostre aspettative sulla superficie dell’asteroide erano completamente sbagliate”, ha dichiarato Dante Lauretta, ricercatore principale di OSIRIS-REx. Gli scienziati hanno anche pensato che fosse strano che il veicolo spaziale avesse lasciato un grande cratere largo 8 metri. “Ogni volta che abbiamo testato la procedura di prelievo del campione in laboratorio, abbiamo a malapena fatto un solco” ha spiegato Lauretta. I dati di accelerazione raccolti hanno rivelato che quando OSIRIS-REx ha toccato l’asteroide ha sperimentato la stessa quantità di resistenza che una persona avrebbe provato stringendo lo stantuffo di una caraffa di caffè.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend