Le oscure presenze che infestano le cabine della nave Queen Mary

  • Share

Si tratta del transatlantico “in pensione” Queen Mary: i gestori apriranno la porta della stanza dopo trent’anni e si potrà rimanere in compagnia di fantasmi e spiritelli

A cinquant’anni dalla sua ultima traversata atlantica, ormai si parla della Queen Mary soltanto in occasione di iniziative bizzarre. Il transatlantico che solcò l’oceano da Southampton a New York dal 1936 al 1967 si è ora trasformato in un museo e hotel, e proprio negli ultimi giorni i gestori hanno fatto un annuncio che a molti avrà fatto venire la pelle d’oca.

La Queen Mary è ora famosa come la nave con la maggiore presenza di fantasmi al mondo e una delle stanze infestate potrà essere prenotata per la prima volta dopo trent’anni.

fantasmi, nave, hotel, cabina

L’ultimo ospite che ha avuto il permesso di aprire la temuta porta ci è riuscito negli anni Ottanta del secolo scorso: la nave-hotel si trova a Long Beach, in California, e il prezzo per assicurarsi qualche notte in compagnia di ectoplasmi e spiritelli parte da 499 dollari. Inoltre, non è stato scelto un giorno a caso per le prime prenotazioni, visto che si è trattato di venerdì 13 aprile, un giorno che tradizionalmente viene associato alla sfortuna più nera.

Guarda il video del fantasma “beccato” sulla nave…

 

Comments

comments

Articoli correlati