Nave da guerra incontra un UFO: marinai costretti ad “eliminare” le prove

Commenti Memorabili CM

Nave da guerra incontra un UFO: marinai costretti ad “eliminare” le prove

| 23/07/2022
Fonte: Pixabay

Una nave della marina militare statunitense ha fatto un incontro con uno strano oggetto: all’equipaggio è stato ordinato di strappare le prove

  • La portaerei USS Ronald Reagan ha fatto uno “strano incontro”
  • Gli si è avvicinata una palla arancione “incandescente”
  • Marinai e aviatori hanno creduto si trattasse di un UFO
  • Hanno raccontato di aver visto l’oggetto più volte in quattro ore
  • È stato ordinato loro di cancellare ogni prova dal diario di bordo

 

Nuova rivelazione in “campo” UFO. Questa volta ad essere coinvolti i militari della marina degli stati Uniti, ai quali sarebbe stato ordinato di “strappare” alcuni documenti a testimonianza di un avvistamento “extraterrestre” . Si racconta, infatti, che centinaia di marinai e aviatori a bordo della portaerei a propulsione nucleare USS Ronald Reagan, nel 2004, abbiano avvistato dal ponte della nave, una sfera arancione incandescente e distante circa 61 metri.

Il documentarista Dave C. Beaty, produttore del film The Nimitz Encounters, ha indagato sul caso. Uno dei “misteri” che avvolge l’evento è il perché ai membri dell’equipaggio sia stato ordinato di non registrare e di far scomparire alcuni rapporti in merito all’incidente. Il marinaio Patrick Gokey, che stava lavorando sulla portaerei nella notte “incriminata”, ha anch’esso dichiarato di visto un “UFO”. “Ricordo che uno degli ufficiali sul ponte ordinò a qualcuno di strappare le pagine dal diario di bordo”, ha spiegato a The Nimitz Encounters.

Altri testimoni a bordo della nave hanno raccontato di aver visto lo strano oggetto più volte in quattro ore

“Per me questa è stata la cosa più sorprendente, perché mi è sempre stato detto in marina che qualsiasi cosa tu scriva in quel diario di bordo è un documento legale e non puoi distruggerlo strappandolo”. Altri testimoni (circa 200) a bordo della nave hanno raccontato di aver visto lo strano oggetto più volte nel corso di circa quattro ore. “Correva ad una velocità che non avevo mai riscontrato fino a quel momento”, ha aggiunto Gokey.

Leggi anche: “Notte degli UFO” aerei militari danno la caccia a misteriosi velivoli

Un altro testimone ha parlato di un secondo registro noto come “Libro verde”. Ha spiegato che questo è meno “formale” ma altrettanto “segreto” ed è conservato dal Programma di propulsione nucleare navale degli Stati Uniti. Anche questo, secondo quanto dichiarato sarebbe stato “distrutto” dopo l’avvistamento della “palla incandescente”. Tuttavia l’uomo non crede che l’atto di non registrare l’incontro sia una “copertura”, ma semplicemente una “tutela” nei confronti dell’equipaggio della marina. Un modo per evitare il “dramma” e tutto ciò che potrebbe derivare dalla segnalazione di un UFO.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend