Ecco qual è la nazione che si è più ubriacata nel 2020

Commenti Memorabili CM

Ecco qual è la nazione che si è più ubriacata nel 2020

| 04/12/2021
Fonte: Pexels

Gli australiani si sono ubriacati più di tutti l’anno scorso

  • Un sondaggio ha intervistato più di 32.000 persone di 22 paesi diversi
  • È emerso che l’anno scorso gli australiani hanno bevuto più di tutti gli altri
  • Si sono infatti ubriacati ben ventisette volte
  • La media globale è invece ferma a quindici
  • Al secondo posto ci sono la Danimarca e la Scozia

 

Se pensate di essere dei bevitori incalliti, ancora non avete visto gli australiani. Sono loro infatti ad avere un singolare primato: hanno bevuto più di qualsiasi altra popolazione sulla Terra durante lo scorso anno. A rivelarlo è un sondaggio del Global Drug Survey che ha intervistato più di 32.000 persone di 22 paesi sulla loro assunzione di certe sostanze.

I risultati sono sconcertanti in quanto gli australiani battono di gran lunga tutti gli altri. Si sono infatti ubriacati ben ventisette volte nel 2020, un numero considerevolmente più alto della media globale che si ferma a 15. Cosa vuol dire tutto questo? Facendo due conti significa che hanno alzato un po’ troppo il gomito ogni due weekend, scolandosi un drink alcolico in media due giorni alla settimana.

Al secondo posto ci sono la Danimarca e la Scozia a pari merito

Al secondo posto, a pari merito, troviamo Danimarca e Scozia. I cittadini dei paesi nordici hanno avuto la classica “sbronza” 23.8 volte l’anno scorso. Si potrebbe pensare che il dato australiano sia fortemente influenzato dalle chiusure per il Coronavirus, che in Australia sono state molto più rigide e si sono prolungate decisamente parecchio più a lungo rispetto al resto del mondo. Così però non sembra perché non pare che la pandemia abbia influenzato così tanto i nostri modelli di consumo.

Leggi anche: Hashing, lo sport che consiste nell’ubriacarsi e poi correre per farsi passare la sbornia

Secondo la dottoressa Monica Barratt, ricercatrice della RMIT University, tanto dipende dalla cosiddetta “cultura del bere” che sarebbe molto più alta tra le nazioni nordiche, britanniche e nordamericane. Inoltre il Global Drug Survey ha anche chiesto agli intervistati se si pentono delle loro scelte di bere. Ebbene, persino in questo caso gli australiani risultano essere decisamente sopra la media. Le persone di tutto il mondo, infatti, hanno dei rimpianti sulla loro ubriachezza nel 21% delle occasioni. Per l’Australia invece questo dato arriva al 24%.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend