Nel 1932 l’Australia ha dichiarato guerra agli emù….e ha perso.

  • Share

L’Australia, nel 1932, decise di dichiarare guerra agli emù, che stavano distruggendo i terreni agricoli, e perse. Questa guerra, chiamata “Guerra degli emù”, è considerata la guerra più assurda della storia.

La “Guerra degli emù” è lo scontro che è avvenuto tra l’Australia e gli emù, uccello che appartiene alla famiglia dei Dromaidi, dal 2 Novembre al 10 Dicembre 1932. Si tratta della guerra più assurda della storia, uno dei momenti più surreali della storia dell’Australia, che vale la pena conoscere.

Per questa guerra furono coinvolti soldati e mitragliatrici e per questo venne considerato come un vero e proprio conflitto, in particolar modo per la stampa. Una guerra che ha lasciato il segno, anche perché a perdere è stata proprio l’Australia, anche se viene da pensare il contrario. Ma per quale motivo c’è stata questa guerra? E come ha fatto l’Australia a perdere una guerra contro degli uccelli?

Tutto è nato durante la stagione degli accoppiamenti, quando improvvisamente oltre 20.000 emù sono migrati nel territorio australiano. Gli uccelli iniziarono a prendere d’assalto diverse fattorie e la popolazione iniziò a preoccuparsi seriamente.

La guerra degli emù

 

Comments

comments

Articoli correlati