No church in the wine: memorabilità e religione

  • Share

Le feste natalizie si avvicinano e tutti stanno cominciando a preparare l’albero natalizio, il presepe e tutte le decorazioni tipiche. Ma noi no. Noi abbiamo rubato tutta la riserva di vino dalla chiesa di paese, più lesti di Babangida ai tempi d’oro, per produrre una raccolta di immagini a tema religioso. Attenzione: l’articolo non contiene bestemmie o olio di palma.

Il trauma più grande, quando si parla di religione, avviene quando ancora siamo giovanissimi: ci scontriamo con la dura realtà del catechismo. Che poi magari i tuoi genitori capiscono che è una cosa utile come bere una minestra con la forchetta, ma “ci vanno tutti gli altri tuoi coetanei, quindi tu non puoi essere l’unico marcio ad essere diverso.

Per non parlare dei libri di testo più brutti della caccia alle focheDopo gli innumerevoli problemi psicologici generati da questa esperienza, probabilmente rivedrai la chiesa solo in poche altre occasioni. Tra tutte, la più discussa in assoluto è l’occasione del “rosario”, che non è Rosario Miraggio, il neo melodico napoletano, anche se comunque se la giocano alla pari in quanto a disagio.

Il rosario è quel rito funebre dove ogni preghiera viene pronunciata cento volte prima di passare alla successiva. Praticamente la sensazione è la stessa di trovarsi alla sagra dell’Alzheimer o in un laboratorio per test sull’udito della Amplifon, solo che quando esci hai il cervello talmente fritto da continuare a pronunciarle senza controllo, in un loop continuo della durata compresa tra i dieci minuti e le dieci settimane.
Il matrimonio, invece, è uno degli eventi più belli nell’arco di tutta la vita. Ma solo se non è il tuo. In quel caso, nella festa subito dopo, puoi bere vino come se un domani non fosse mai stato contemplato dal sommo creatore.

I funerali sono la celebrazione della morte, la fine della vita. Non importa se il deceduto sia Gandhi o Hannibal Lecter, esso sarà sempre ricordato con belle parole e gesta eroiche. E’ giunto comunque il momento che tutti aspettavate, abbiamo raccolto per voi tutte le immagini delle memorabilità a forma di croce sul web ( da sostituire prontamente alle foto della vostra cresima o del vostro battesimo) che, nel corso del tempo, abbiamo raccolto in relazione a questa tematica piuttosto delicata, della quale però non abbiamo paura di trattare. Eccovele:


Andate in brace.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA VACCI, PRIMA CHE IL PROSSIMO ROSARIO SIA IL TUO): la cantante lirica cinese che ha distrutto l’inno di Mameli.

BONUS

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA VACCI, PRIMA CHE IL PROSSIMO ROSARIO SIA IL TUO): la cantante lirica cinese che ha distrutto l’inno di Mameli.

Comments

comments

Articoli correlati