Cospirazioni in Nuova Zelanda: “Perché siamo sempre fuori dalle mappe?”

  • Share

Se vi diciamo “Nuova Zelanda”, cosa vi viene in mente?

I più sicuramente avranno pensato immediatamente alle meravigliose lande incontaminate che tutti abbiamo visto ne “Il Signore degli Anelli”. È ovvio che però, per un’isola, non sia il massimo venir ricordati solo per una trilogia, tra l’altro nemmeno autoctona. Per riuscire a far rifiorire il turismo, il primo ministro neozelandese si è inventata una trovata niente male.

Il premier Jacinda Ardern e il comico Rhys Darby hanno collaborato per tirar su un video pubblicitario su “la mappa della cospirazione” della Nuova Zelanda.
Il comico avverte il Primo Ministro del fatto che l’isola venga costantemente lasciata fuori dalle mappe del mondo.

È ammirevole il modo in cui il primo ministro neozelandese e la star di una trasmissione televisiva, abbiano unito le forze per questa nuova campagna turistica che espone una presunta “cospirazione” da parte del mondo, per mantenere la nazione insulare fuori dalla mappa. È un po’ come se il primo ministro italiano e Claudio Bisio avessero girato uno spot sulla promozione del turismo in Italia.

Ad ogni modo, la Nuova Zelanda, è praticamente scomparsa dalle mappe del globo. Il paese, che ospita 4,7 milioni di persone, è stato lasciato fuori dalle classifiche esposte allo Smithsonian Institution, al Central Park Zoo, ma perfino da Ikea e Starbucks.

La nuova zelanda sempre fuori dalle mappe?

Ma cosa ci sarà nel video?

Comments

comments

Articoli correlati