Taranto, pappagallo in fuga si fa “arrestare” dalla polizia

Commenti Memorabili CM

Taranto, pappagallo in fuga si fa “arrestare” dalla polizia

| 04/05/2021

Pappagallo in fuga si “riconsegna” spontaneamente ad una volante

  • Magari tutti gli evasi fossero così collaborativi
  • A Taranto, infatti, un pappagallo in fuga si è “consegnato” agli agenti di sua spontanea volontà
  • È atterrato sulla portiera di una volante della Polizia ferma in pattugliamento
  • I poliziotti hanno presto rintracciato il proprietario
  • Pedro non è nuovo ad “escursioni” fuori dalla sua voliera

 

Ha dell’incredibile per le modalità in cui si è svolta questa storia che ci arriva da Taranto. Stiamo parlando di Pedro, un pappagallo dalle splendide piume colorate gialle, verdi e azzurre, che ha deciso che era giunto il momento di spiccare il volo alla ricerca della tanto sognata libertà. Poi però ad un certo punto il pappagallo in fuga si deve essere pentito delle sue azioni e si è “consegnato” alla Polizia.

E per consegnato, intendiamo letteralmente, quasi come se avesse capito che lì potevano aiutarlo a tornare a casa. Come luogo di atterraggio ha infatti scelto la portiera di una volante delle Forze dell’Ordine. L’auto era ferma in strada nel rione Paolo VI della cittadina per un posto di blocco per uno dei più classici controlli di routine. All’improvviso gli agenti si sono visti planare il pappagallo in fuga, che li ha poi osservati lavorare.

Pedro si è mostrato molto collaborativo con gli agenti

I poliziotti si sono subito preoccupati, capendo che l’animale era domestico, di cercare di prenderlo per metterlo al sicuro. Fortunatamente il “fuggitivo” in questione è stato molto collaborativo e non ha tentato affatto di fare resistenza a pubblico ufficiale, anzi. Si è lasciato catturare dagli agenti che immediatamente hanno avviato le ricerche per rintracciare il proprietario dello splendido pappagallo in fuga.

Un’indagine che non è durata poi più di tanto. Pedro – un esemplare di otto anni della razza esotica Ara Ararauna –  è infatti molto famoso nel quartiere per le sue scorribande e le “escursioni” fuori dalla voliera. Inoltre l’animale era dotato di anello di identificazione ed era regolarmente custodito.  Per questo in men che non si dica sono riusciti a riconsegnare al suo padrone il pappagallo in fuga.

Leggi anche: Insulta in continuazione gli inquilini: pappagallo denunciato per stalking

Il pappagallo in fuga è immediatamente volato sul braccio del suo proprietario

Nessun dubbio per i rappresentanti delle Forze dell’Ordine di aver rintracciato la persona giusta. Non appena ha visto l’uomo, infatti, Pedro si è divincolato ed è andato a posarsi tutto soddisfatto sul suo braccio. Così, dopo questa breve gita fuori porta, il pappagallo in fuga è tornato pacificamente nella sua voliera. Fino alla prossima “evasione”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend