Non solo la Ever Given: i tre peggiori errori “professionali” della storia

Commenti Memorabili CM

Non solo la Ever Given: i tre peggiori errori “professionali” della storia

| 08/04/2021
Non solo la Ever Given: i tre peggiori errori “professionali” della storia

I risultati dei tre peggiori errori professionali di sempre

  • Ha fatto scalpore la manovra sbagliata che ha portato all’incagliamento della Ever Given nel canale di Suez
  • Ma è solo uno tra i peggiori errori professionali della storia
  • E se non li sapete, ecco qua quali sono i tre più noti
  • Il primo è un classicone: il Titanic
  • Non dimentichiamo l’inizio della prima guerra mondiale e l’esplosione dello shuttle Challenger

 

Dopo circa una settimana, finalmente le forze in campo sono riuscite a spostare la nave Ever Given e a riaprire il traffico bloccato nel canale di Suez. Certo, il forte vento ha fatto la sua parte, ma nell’incagliamento dell’immensa portacontainer c’è anche una forte componente di errore umano nella manovra eseguita. Ma non è la prima volta che la mano dell’uomo provoca diciamo alcuni problemini. Conoscete i tre peggiori errori “professionali” della storia?

No? Benissimo allora questo articolo fa proprio per voi. Dai, il primo è facile da indovinare: l’affondamento del Titanic. La sua storia l’abbiamo presente tutti anche grazie al film colossal riproposto mille volte all’anno in televisione. Nel cuore della notte la nave apparentemente inaffondabile colpì un iceberg e, guarda caso, colò a picco.

Anche l’inizio della prima guerra mondiale è “colpa” di uno dei peggiori errori professionali di sempre

Tutti ben sappiamo che si tratta di uno dei peggiori errori (o orrori) professionali di sempre. Ma perché successe? Semplice: la vedetta non aveva un binocolo perché.. le chiavi dell’armadietto erano sparite. Questo in quanto l’ufficiale in seconda del Titanic David Blair venne trasferito in fretta e furia su un’altra nave. La fretta era talmente tanta che si ipotizza si sia portato con sé la chiave dell’armadietto che conteneva il binocolo. Potete ben immaginare quanto questo strumento fosse fondamentale in quegli anni in assenza di radar per individuare eventuali ostacoli. E, infatti, come si è visto il Titanic ha centrato in pieno un iceberg. Bene, ma non benissimo.

Altro episodio che tutti ricordiamo dagli studi a scuola – vero??? – è l’attentato all’arciduca e principe ereditario dell’Impero Austro-Ungarico Francesco Ferdinando che diede il via alla prima guerra mondiale. E direte come è possibile che si tratti di uno dei peggiori errori professionali della storia? Perché gli agguati furono due. Al primo sopravvisse perché il sicario della Mano Nera che lanciò la bomba non aveva una buona mira e lo mancò, provocando però diversi feriti.

L’esplosione dello shuttle Challenger della NASA

Ma poi, il buon Francesco Ferdinando decise di far visita a questi ultimi. Peccato che il suo autista, non avendo a disposizione né il GPS né Google Maps, sbagliò la strada. E nel loro errare, guarda caso chi incontrarono? Proprio il famoso assassino Gavrilo Princip, anche lui membro della Mano Nera che non riuscì a credere di avere quest’occasione sotto agli occhi e non se la fece sfuggire. Stavolta lui ebbe buona mira e i colpi della sua pistola centrarono in pieno l’Arciduca e la moglie, uccidendoli. E come è continuata questa “splendida” storia lo sappiamo tutti. Insomma per evitare questo tra i peggiori errori professionali che è costato decisamente caro all’umanità, bastava portare una mappa! Dobbiamo proprio insegnarvi tutto..

Ovviamente non è finita qui. Ve ne abbiamo promessi tre e tre saranno. Facciamo un salto temporale fino al 1986, quando milioni di persone assistettero all’esplosione della navicella spaziale Challenger in diretta TV. Lo shuttle lanciato dalla NASA prima si ruppe e poi scoppiò in una palla di fuoco, portando con sé anche i cinque astronauti e i due membri dell’equipaggio. Ma anche questo tra i peggiori errori professionali mai visti si poteva evitare.

Leggi anche: Canale di Suez: la manovra a c… della nave Mv Ever Given [+COMMENTI]

Ops, le guarnizioni non terranno..

Bob Ebeling, all’epoca ingegnere della NASA, insieme ad altri quattro suoi colleghi aveva infatti capito che le guarnizioni O-ring nei motori booster degli shuttle si sarebbero rotte con il freddo che avrebbe fatto la mattina del lancio. E per questo aveva cercato di convincere il manager della NASA a ritardare il lancio. E che ve lo diciamo a fare? Ovviamente non gli diedero retta. Immancabilmente, 73 secondi dopo il lancio il Challenger fece BUM! Poi non dite che non ve l’aveva detto!

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend