Le 10 peggiori sigle dei cartoni animati: un lungo elenco degli orrori

Le peggiori sigle dei cartoni di sempre
  • Share

Le sigle dei cartoni animati dovrebbero far emozionare, invece ce ne sono troppe con una melodia assurda e testo improvvisato

Non c’è una via di mezzo, possono rimanere impresse nella mente o essere dimenticate per sempre. Stiamo parlando delle sigle dei cartoni, non tutte azzeccate. Si parla molto più spesso di quelle famose e riconoscibili alla prima nota, mentre quelle peggiori sono state accantonate in fretta. Forse il giudizio negativo è stato esagerato? Giudicate voi. Una delle sigle dei cartoni che sarebbe meglio non rispolverare è quella di “La spada di King Arthur”: la versione dei Cavalieri del Re che ancora fa versare lacrime su lacrime ai nostalgici venne rimpiazzata da un brano stranissimo e francamente poco utile.

Il cartone andò in onda dopo la seconda metà degli anni Novanta, inizialmente su Telemontecarlo. “Jem” è un altro cartone animato dalla sigla improbabile. La protagonista irrita e non poco con gli aggettivi che la riguardano e che terminano tutti rigorosamente in -ante (cantante, frizzante, raggiante e così via). Il disegno di poche pretese non aiuta ad apprezzarla di più. Purtroppo l’elenco non è finito qui e ci sono anche altri orrori musicali.

Una delle pessime sigle dei cartoni

Leggete il prossimo paragrafo per scoprirli tutti.

Comments

comments

Articoli correlati