Perché dimentichiamo le trame di film e libri? Risponde la scienza

Commenti Memorabili CM

Perché dimentichiamo le trame di film e libri? Risponde la scienza

| 02/04/2021
Perché dimentichiamo le trame di film e libri? Risponde la scienza

Mi è piaciuto, ma non ricordo di cosa parla“: ecco perché dimentichiamo le trame di libri e film

  • Tendete a scordare di cosa parlavano film e libri che avete visto e letto da poco?
  • Niente paura: secondo la scienza è più che normale
  • Perché dimentichiamo le trame di pellicole, romanzi e serie tv? Tutta colpa della curva dell’oblio
  • Senza contare che con l’avvento della scrittura e di internet le nostre capacità di memorizzazione si sono indebolite
  • A tutto c’è rimedio: scopriamo alcuni consigli per rafforzare la nostra memoria

 

Pensavate di essere gli unici a scordare le storie narrate nei libri e nei film visti da poco? In realtà, si tratta di una situazione piuttosto comune. Tanto che la scienza ha deciso di rispondere a questa domanda: perché dimentichiamo le trame, anche nel caso di pellicole e romanzi che ci sono piaciuti? In realtà, è una caratteristica propria della nostra memoria.

Si tratta della cosiddetta curva dell’oblio. Nelle ore successive alla visione o alla lettura di un’opera, tendiamo a scordare con più facilità quello che abbiamo visto e letto. Successivamente, il contenuto riaffiora, lasciando una traccia flebile nella nostra memoria. Del resto, non è un segreto che il nostro cervello oggi sia sottoposto a un flusso di informazioni davvero esagerato. Questo naturalmente, non ci aiuta a ricordare, anzi!

Una memoria fin troppo stimolata

Sul perché dimentichiamo le trame di libri e film, occorre considerare un ulteriore fattore. Con l’avvento della scrittura, non è stato più necessario esercitare la memoria per ricordare complesse tradizioni orali. Lo stesso Platone sosteneva che la scoperta delle lettere avrebbe portato gli studenti a scordare più facilmente le nozioni apprese. L’arrivo di internet, poi, non ha certo migliorato la situazione.

Oggi, infatti, basta cercare sui motori di ricerca le informazioni di cui si ha bisogno, senza sforzarsi di ricordarle. Alla ricerca di consigli per migliorare le vostre capacità mnemoniche e, magari, riuscire a ricordare quali film e libri avete letto? Secondo uno studio, un lettore medio legge circa 100mila parole al giorno. Si tratta di contenuti che tendono facilmente ad evaporare.

Leggi anche: Stare troppo seduti indebolisce la memoria: lo dice la scienza

Per fare in modo di conservarne traccia nei propri ricordi, mai iperstimolare la nostra memoria. Al contrario, occorre distanziare nel tempo la fruizione di libri, film ed episodi delle serie tv. In questo modo, riusciremo a gustare tutti i contenuti in modo più equilibrato, magari riflettendo su quello che abbiamo visto e letto e sulle sensazioni che ci ha lasciato. Dopotutto, quello che conta non è la quantità, ma la qualità.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend