Pesci rossi imparano a guidare un’auto nuotando in direzione delle leccornie [+VIDEO]

Commenti Memorabili CM

Pesci rossi imparano a guidare un’auto nuotando in direzione delle leccornie [+VIDEO]

| 07/01/2022
Fonte: Pexels

Avete mai visto dei pesci rossi “guidare”?

  • I ricercatori israeliani della Ben-Gurion University di Beersheba hanno condotto un singolare studio
  • Hanno addestrato sei pesci a guidare serbatoi motorizzati sotto promessa di una ricompensa
  • I pesci sono riusciti a far funzionare il veicolo come se fosse un’auto, evitando gli ostacoli
  • Ciò secondo gli scienziati ha dimostrato che i pesci sono in grado di sperimentare una simile consapevolezza spaziale sopra e sotto l’acqua
  • Il processo è stato però lungo dato che ci sono voluti 30 minuti per portare a termine il compito

 

Gli scienziati della Ben-Gurion University di Beersheba, in Israele, hanno addestrato i pesci a guidare serbatoi motorizzati come se fossero auto in una stanza con la promessa di una “ricompensa” se fossero riusciti a completare il compito. Secondo la ricerca i pesci avrebbero dunque la capacità di guidare un “veicolo azionato da loro stessi” se appositamente progettato e a patto di incentivarli.

Il Times of Israel ha riportato che lo strano studio ha usato sei pesci. Questi sono riusciti a “far funzionare il veicolo, esplorare il nuovo ambiente e raggiungere l’obiettivo, indipendentemente dal punto di partenza. Il tutto evitando i vicoli ciechi e correggendo le imprecisioni di posizione”. Insomma, meglio di tanti guidatori di macchine “vere”. Per completare il loro compito, i pesci sono stati messi in un serbatoio su ruote con telecamere a portata di mano per tracciare i loro movimenti e controllare le ruote. Ciò significava che quando il pesce si muoveva in una certa direzione a causa di uno stimolo esterno, il serbatoio si muoveva.

Leggi anche: Cellule cerebrali coltivate in laboratorio imparano a giocare a un videogioco più velocemente dell’IA [+VIDEO]

Gli studiosi hanno così capito che i pesci hanno una consapevolezza spaziale simile sia sopra che sotto l’acqua

Per gli scienziati, tutto questo ha dimostrato di essere un segnale importante che i pesci sperimentano una simile consapevolezza spaziale sopra e sotto l’acqua. Hanno spiegato: “Il modo in cui lo spazio è rappresentato nel cervello del pesce e le strategie che usa possono avere lo stesso successo in un ambiente terrestre come in uno acquatico. Ciò suggerisce l’universalità nel modo in cui lo spazio è rappresentato attraverso gli ambienti”. Sorprendentemente, i pesci sono riusciti a discernere la differenza tra gli obiettivi reali e quelli esca. Tuttavia la scelta non si è rivelata affatto un processo veloce, dato che ci sono voluti circa 30 minuti per completare ogni compito.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend