Viene fermato da un poliziotto e lo scambia per un barista, denunciato automobilista ubriaco

Commenti Memorabili CM

Viene fermato da un poliziotto e lo scambia per un barista, denunciato automobilista ubriaco

| 07/05/2020
Viene fermato da un poliziotto e lo scambia per un barista, denunciato automobilista ubriaco

Barista con il porto d’armi

  • L’agente è stato scambiato per un barista che voleva assicurarsi che non avesse sete: la denuncia è stata inevitabile, oltre alla sanzione
  • La volante stava perfezionando i tradizionali controlli che ci sono in tutta Italia per evitare violazioni ai decreti anti-covid
  • Lo scambio di battute tra poliziotto e automobilista è stato assurdo e i provvedimenti nei suoi confronti sono stati pesanti

Spesso (per non dire sempre) le gaffe possono essere memorabili. Lo sa benissimo un 30enne che è stato fermato in quel di Busto Arsizio, in provincia di Varese, nel corso di alcuni controlli volti ad accertare il rispetto delle restrizioni anti-covid 19. Purtroppo questo ragazzo ha confuso il poliziotto che gli ha mostrato la paletta per un barista qualunque. Lo scambio di battute tra i due protagonisti di questa assurda vicenda è a dir poco esilarante.

Il giovane, il quale è di nazionalità sudamericana, ha frenato e ha accostato, ma i suoi atteggiamenti al di sopra delle righe hanno spinto l’agente a chiedergli se fosse ubriaco. “Lei ha bevuto?”: la domanda è stata semplice e dalla risposta non troppo complicata, però il 30enne ha creduto realmente di essere di fronte a un barista.

Barista o poliziotto?

Fonte: Abr24

Gomito un po’ troppo alzato

Magari si è convinto di essere al bancone del suo locale e del quesito posto per accertare che non avesse la gola secca. Ecco infatti la sua risposta epica: “No grazie, sono a posto”. Se alla volante serviva un minimo indizio per capire se avesse alzato il gomito, le poche parole pronunciate sono state sufficienti in merito alla birra e al vino di troppo appena consumati. Il Commissariato di Busto Arsizio, come quelli di tutto il resto d’Italia, non serve bicchieri e non ha alcun barista tra le proprie file.

Leggi ancheUbriaco dopo l’aperitivo online, va a sbattere contro le transenne

I poliziotti che hanno fermato il 30enne sono stati costretti a denunciarlo a piede libero per guida in stato di ebbrezza. L’alcoltest ha evidenziato un tasso pari a 2,5, ben cinque volte al di sopra del limite previsto dalla legge. La patente è stata ovviamente ritirata, senza dimenticare l’immancabile ammenda per la violazione dei divieti contro il coronavirus.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend