Il cane morde la mucca, il poliziotto stordisce il cane, la mucca aggredisce il poliziotto: ed è tutto vero

Commenti Memorabili CM

Il cane morde la mucca, il poliziotto stordisce il cane, la mucca aggredisce il poliziotto: ed è tutto vero

| 21/02/2020

Una strana storia viene dal Sud Carolina e parla di un cane, una mucca e un poliziotto.

  • Un uomo denuncia una rapina in atto: il poliziotto accorre prontamente
  • ha con sé il suo cane, che adocchia una mucca
  • in un attimo, è il putiferio

 

“Alla fiera dell’Est” è forse una delle canzoni più note di Angelo Branduardi. L’ultima strofa recita così: “E infine il Signore, sull’angelo della morte, sul macellaio / Che uccise il toro, che bevve l’acqua, che spense il fuoco / Che bruciò il bastone, che picchiò il cane, che morse il gatto / Che si mangiò il topo che al mercato mio padre comprò”. Tutta la canzone è una lunga concatenazione di eventi che si susseguono per causa / effetto.

Ecco: la storia che stiamo per raccontare potrebbe diventare benissimo il testo di questa canzone. Tutto ha inizio un tranquillo pomeriggio di Gennaio in Sud Carolina, e più esattamente nella cittadina di Georgetown. Un uomo chiama la Polizia perché crede di avere dei ladri in casa. Un agente accorre subito sul posto con il suo cane poliziotto. Una volta arrivato, si avvicina circospetto all’edificio per cogliere il ladro con le mani nel sacco.

Intanto lì vicino bruca tranquilla una mucca. Com’è, come non è, il cane e la mucca cominciano a guardarsi in cagnesco. cioè, il cane guarda in cagnesco, mentre la mucca… vabbé, ci siamo capiti. I due animali si risultano vicendevolmente antipatici e arrivano alla zuffa: il cane morde la mucca. Il poliziotto, sconvolto dal cattivo comportamento del suo compagno a quattro zampe, lo stordisce e lo infila in macchina.

E venne la mucca

La mucca comunque non aveva gradito tutto quel chiasso: a quel punto, se la prende con il bipede e aggredisce il poliziotto. Ci va di mezzo anche il tipo che aveva chiamato denunciando la rapina. Tutto si conclude con un gran bailamme in cui infine anche la mucca viene placata, e il poliziotto e l’uomo riportano solo ferite di secondaria importanza. E in tutto ciò il ladro?

Leggi anche: Finley, il cane con una bocca da Guinness World Record

Nel post ufficiale con cui la Polizia di Georgetown ha raccontato questa graziosa storiella su Facebook si dice che si era trattato di un falso allarme. Insomma, è il caso di dire “tanto rumore per nulla”. Speriamo solo non ci siano provvedimenti disciplinari per il cane: perché s’è capito che l’attaccabrighe era la mucca. (Un topolino mio padre comprò).

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend