Primo appuntamento: “Mi vuoi sposare?”. Lo scherzo demoniaco dell’amico

Commenti Memorabili CM

Primo appuntamento: “Mi vuoi sposare?”. Lo scherzo demoniaco dell’amico

| 12/10/2020
Fonte: Nastroy

Una proposta di matrimonio al primo appuntamento ha lasciato sconcertati i due protagonisti.

  • Un ragazzo di nome Stephen Durand era al suo primo appuntamento quando si è visto recapitare una fetta di torta speciale
  • Insieme alla cheesecake, nel piatto vi era scritto “mi vuoi sposare?”
  • La giovane era perplessa, mentre Stephen cercava di spiegare di non aver richiesto lui il dolce con proposta
  • Dietro le quinte di uno scherzo birichino, il migliore amico Lee
  • Lee ha organizzato tutto per divertimento, chiamando il ristorante ed ordinando la torta
  • 140 sterline per torta, prosecco e l’invio di un amico anonimo che filmasse con il telefono l’intera faccenda

 

Chi non ama gli scherzi? Sì, ok, un sacco di gente. Forse perché talvolta, da semplici burle innocenti, possono trasformarsi in stomaci chiusi ed ansia da prestazione. È quello che deve aver provato questo ragazzo quando si è trovato a fare inconsapevolmente una richiesta di matrimonio alla tipa con la quale stava avendo un semplice primo appuntamento. Dietro le quinte, ad orchestrare lo sfacelo, il migliore amico che ha pensato bene di inviare al tavolo del malcapitato una torta con scritto “mi vuoi sposare?”.

Lo scenario è il seguente: state cenando in tutta tranquillità all’interno di un ristorantino raffinato. Due chiacchiere in simpatia, clima disteso e in arrivo il momento del dolce. Ma la torta arriva assieme ad un messaggio tutto speciale. Stephen Durand, il co-destinatario, era però solo al suo primo appuntamento, ignaro della presa in giro organizzata da Lee McIver, migliore amico di lui. Lee pare abbia telefonato al ristorante in questione – il Finsbay Flatiron di Glasgow – spacciandosi per Stephen e sciorinando una storia verosimile riguardo la volontà di fare una bella proposta.

Una proposta di matrimonio orchestrata ad hoc, e costata al burlone 140 sterline.

Lo staff del locale ha quindi impiattato una fetta di cheesecake, da servire con flûte di prosecco, e l’ha presentata al tavolo dei due piccioncini rimasti immediatamente sconcertati. E mentre il personale di sala cercava di spiegare a Stephen di aver ricevuto una chiamata a suo nome, la scena veniva accuratamente documentata con un cellulare. Uno scherzetto costato a Lee la bellezza di 140 sterline. 40 per torta e prosecco e 100… beh, Lee non poteva mica farsi vedere all’interno del ristorante.

Leggi anche: Manovra la gru per fare uno scherzo all’uomo che prende il sole

Per poter filmare la scena, l’amico burlone ha pagato un altro compare, Michael Docherty: 100 sterline per mangiare presso il Finsbay Flatiron e filmare tutta la scena dal proprio tavolino. “Ho fatto andare un amico a filmare tutta la scena e ho pagato di tasca mia per la sua cena ha affermato Lee in un’intervista. “Stephen non lo conosce nemmeno. Michael era lì con una foto del viso del mio amico. Erano ben 140 sterline per lo scherzo, ma ne è decisamente valsa la pena”. E mentre dopo un istante di sconcerto la ragazza al tavolo non è sembrata troppo impressionata, la questione si è conclusa in una bella risata.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend