Il primo meme della storia trovato in una rivista di cento anni fa

Commenti Memorabili CM

Il primo meme della storia trovato in una rivista di cento anni fa

| 22/02/2021
Il primo meme della storia trovato in una rivista di cento anni fa

Storia del meme, come nasce e perché

  • Pensavate che il meme fosse figlio della nostra generazione?
  • Non lo è affatto.
  • Il termine viene coniato negli anni settanta da Dawkins
  • Esisteva un meme popolare già ai tempi della Seconda guerra mondiale
  • E abbiamo tracce del primo meme della storia trovato in una rivista di cento anni fa

 

Il termine meme, dall’inglese meme e dal greco μίμημα, imitazione, è stato coniato nel 1976 dallo studioso Richard Dawkins, nel suo scritto Il gene egoista. L’attivista britannico voleva dare un nome a quelle idee e azioni che diventano popolari, oggi diremmo in trend, divulgandosi a macchia d’olio. E d’altronde, credo nessuno abbia mai tentato di spiegare cosa sia un meme ma si tratta effettivamente di questo. Un’immagine che descrive un comportamento comune per così tanta gente da diventare virale. Eppure, i meme sono nati ancora prima che si trovasse il nome adatto a loro, lo sapete? A quanto pare, il primo meme della storia risale a cento anni fa.

In un articolo avevamo già parlato di un meme diventato virale nel 1944, durante la guerra. I soldati britannici lasciavano un graffito sul muro, per alleggerire la tensione della guerra. Questo rappresentava un omino dal naso lungo e la didascalia Kilroy was here (Kilroy è stato qui). Tanto che anche Hilter si chiese chi fosse questo Kilroy, convincendosi fosse una spia. L’omino di questo meme di strada si evolve, come i meme di oggi, adattato anche ad altre didascalie, diventando un vero e proprio meme come quelli odierni, in un periodo tanto lontano e pesante.

Il primo meme della storia è di cento anni fa

Recentemente però, si è scoperto che il primissimo meme della storia è ancora più antico. Stiamo parlando di un disegno che risale alla prima metà del Novecento. La vignetta in questione apparve per la prima volta nel 1919, nella rivista satirica Wisconsin Octopus, dell’Università dell’Iowa. E in seguito, anche all’interno di altre riviste, tra cui The judge nel 1921.

L’immagine è talmente attuale da sembrare quasi falsa ma è assolutamente originale. Tratta il tema, oggi popolarissimo, di aspettative vs. realtà. Nella vignetta doppia, come la maggior parte dei meme moderni, un uomo vestito in abiti eleganti viene accostato a un altro personaggio abbigliato allo stesso modo ma di un fumetto differente, dai lineamenti più buffi e la corporatura più tozza.

Leggi anche: Il primo meme della storia risale alla Seconda guerra mondiale: “Kilroy è stato qui”

Le didascalie How you think you look when a flashlight is taken (Come pensi di essere quando sei sotto i riflettori) How you really look (come sei veramente). Oggi probabilmente applicheremmo allo stesso meme le frasi:  Come pensi di essere prima di scattarti un selfie e come sei veramente. Incredibile scoprire poi quanto il 1921 abbia in comune con il 2021. Intorno al primo meme della storia, nella pagina di The judge, si trovano barzellette e frasi satiriche. Una di queste, prende in giro i terrapiattisti. In cento anni non è cambiato praticamente niente!

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend