Rallentare l’invecchiamento: i 7 errori da evitare

Commenti Memorabili CM

Rallentare l’invecchiamento: i 7 errori da evitare

| 12/01/2022

Vivere bene e a lungo: i Paesi da prendere a modello

  • Ecco alcuni consigli per aumentare la longevità e rallentare l’invecchiamento
  • Si tratta di accorgimenti presi in prestito dai Paesi i cui abitanti hanno l’età media più alta
  • Per combattere i segni del tempo, occorre fare attenzione al proprio stile di vita
  • I nostri principali nemici sono il cibo spazzatura, l’alcol e il fumo
  • Anche lo stress e l’inattività fisica risultano molto pericolosi

 

Il tempo, si sa, passa per tutti. Tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti che possiamo mettere in pratica per rallentare l’invecchiamento. Si tratta di suggerimenti presi in prestito dai Paesi con il più alto tasso di longevità, come il Giappone e l’Islanda. Anche l’Italia non è da meno: stando alla classifica ufficiale degli Stati con la durata della vita più lunga, nel Belpaese l’età media degli abitanti è di 83,1 anni.

Le buone prassi da replicare, per contrastare l’invecchiamento e rallentare i segni del tempo? Ci sono una serie di errori che dovremmo evitare per il nostro bene, a partire dall’alimentazione. Non è un mistero, infatti, che mangiare male sia una delle principali cause di numerose patologie, soprattutto a carico del sistema cardiocircolatorio. Allo stesso modo, anche lo stress è decisamente deleterio: la frustrazione latente e prolungata, infatti, può deteriorare fisico e mente.

Più facile a dirsi che a farsi

Come evitare lo stress nel mondo frenetico in cui viviamo? Per sfogarci, potremmo ricorrere a una buona dose di attività fisica. Del resto, la mancanza di movimento e la sedentarietà rientrano tra le principali cause di invecchiamento precoce. Naturalmente, in questo elenco non possono mancare i rischi di fumo e alcol.

Gli effetti dell’abuso di queste sostanze, infatti, incidono non solo sulla nostra salute, ma anche sul nostro aspetto fisico. Il fumo di sigaretta rende la cute meno tonica e rallenta il processo di guarigione dalle ferite. Le bevande alcoliche, invece, aumentano lo stato di disidratazione e secchezza, aumentando infiammazioni e impurità.

Leggi anche: Lo dice la scienza: più invecchiamo e meno sopportiamo le altre persone [+COMMENTI]

Oltre a queste sostanze, naturalmente, è indispensabile evitare di esporsi a tossine come piombo, arsenico e mercurio, che potrebbero provocare gravi danni al nostro organismo. Infine, attenzione ai fattori di rischio: se in famiglia c’è chi soffre di diabete, colesterolo alto e altre patologie, non dimenticate l’importanza della prevenzione e dei controlli regolari.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend