Muto, senza braccia e in carrozzina si cimenta in una “rapina a piede armato”

Commenti Memorabili CM

Muto, senza braccia e in carrozzina si cimenta in una “rapina a piede armato”

| 28/05/2020

Un giovane diciannovenne in sedia a rotelle, muto e senza braccia ha cercato di effettuare una rapina all’interno di una gioielleria…

  • Di recente un ragazzo di diciannove anni ha cercato di portare a termine una rapina in una gioielleria
  • Il giovane è muto, senza braccia e su sedia a rotelle
  • Il ragazzo ha atteso che il negozio fosse vuoto per consegnare un biglietto al negoziante
  • Subito dopo, ha estratto una pistola giocattolo con i piedi
  • Un testimone all’esterno del negozio ha visto tutto e ha chiamato la polizia
  • Arrestato, il giovane ha fornito una dichiarazione con l’aiuto dei parenti ed è stato rilasciato

 

Un evento insolito è accaduto di recente all’interno del Rio Grande do Sul, in Brasile. Un giovane diciannovenne disabile senza braccia, muto e su sedia a rotelle ha cercato di portare a termine una rapina una gioielleria con un biglietto e una pistola giocattolo. Ha usato i piedi per reggere la pistola.

Secondo il giornale di Gramado, il crimine è avvenuto in una strada della città di Canela, a 110 km da Cuiabá, intorno alle 15:30. Nel filmato registrato dalle telecamere di sicurezza, disponibile in calce all’articolo, si vede il ragazzo che aspetta che il negozio si svuoti per consegnare un biglietto al proprietario del locale per annunciare la rapina. “Dammi tutto. Non richiamare l’attenzione”, diceva il biglietto scritto dal ragazzo con i piedi.

Una “rapina a piede armato”

Il negoziante ha detto che in un primo momento ha pensato che il ragazzo avrebbe chiesto delle donazioni. Quando ha tirato fuori la pistola giocattolo con i piedi, il giovane è stato avvistato da una persona all’esterno del negozio. Questo testimone ha chiamato la polizia. Inizialmente, secondo il giornale, gli agenti pensavano che fosse una persona armata su sedia a rotelle, senza informazioni dettagliate sulle disabilità del giovane. Quando sono arrivati sulla scena, la pistola giocattolo era già a terra.

Leggi anche: Va al primo appuntamento con un ragazzo e diventa complice di una rapina in banca

Il giovane in sedia a rotelle è riuscito a fornire una dichiarazione alla Polizia Civile con l’aiuto di un parente, ed è stato rilasciato. Come riferito dalla madre del sospetto, il giovane soffre di paralisi cerebrale e, oltre a una disabilità motoria alle braccia e alle mani, non parla. Tuttavia, la madre ha riferito che ha una certa abilità nei piedi e ha riconosciuto la calligrafia del figlio nella nota che avrebbe scritto lui stesso. L’istituzione indagherà sul caso. Sempre secondo il giornale di Gramado, il fratello gemello del ragazzo è in arresto per omicidio e tentato omicidio a Canela.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend