Rapina a mano armata alla Posta: prima di fuggire chiede scusa [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Rapina a mano armata alla Posta: prima di fuggire chiede scusa [+COMMENTI]

| 19/10/2021

Rapina un ufficio della Posta armato di pistola: prima di scappare chiede scusa

  • Fatto insolito  a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi
  • Un uomo con il volto coperto ha messo in atto una rapina alla Posta di Piazza Sant’Antonio, ma ha chiesto scusa
  • Subito dopo è fuggito
  • Aveva con sé una pistola, che si è rivelata essere un giocattolo
  • Sul luogo Carabinieri e 118, intervenuti a soccorrere due dipendenti sotto shock

 

Compie una rapina alla Posta, ma chiede scusa prima di fuggire. Sembra una scena di un film comico, ma l’episodio è accaduto sul serio ed ha avuto luogo a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi.

In un pomeriggio come tanti, un uomo si è recato presso gli uffici postali di Piazza Sant’Antonio con il volto coperto e, dirigendosi verso le casse, ha puntato una pistola contro i dipendenti intimando di consegnargli i soldi.

“Scusate”

Dopo aver arraffato il bottino – per un totale di 540 euro – l’uomo ha chiesto scusa e si è dato alla fuga. Subito dopo, due dipendenti sotto shock sono state colte da un malore e sono state immediatamente soccorse dal 118.

Immediato l’intervento dei Carabinieri della stazione locale e dei colleghi del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Vito De Normanni.

Leggi anche: Tenta di rubare all’oratorio imitando “Lupin” ma si ferisce e finge una rapina: denunciato [+COMMENTI]

Le autorità hanno subito messo in atto il sopralluogo del caso. Hanno ascoltato le testimonianze dei presenti ed hanno esaminato le registrazioni delle telecamere di sorveglianza, scoprendo che la pistola utilizzata dal rapinatore era un semplice giocattolo. Le ricerche del malvivente sono ancora in corso.

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend