Scienziati hanno insegnato ai ratti a guidare delle auto minuscole

Commenti Memorabili CM

Scienziati hanno insegnato ai ratti a guidare delle auto minuscole

| 14/05/2020
Scienziati hanno insegnato ai ratti a guidare delle auto minuscole

In un recente studio dell’Università di Richmond un gruppo di ratti ha imparato a guidare piccoli veicoli per raccogliere il cibo…

  • I ricercatori dell’Università di Richmond in Virginia hanno realizzato delle piccole automobili, a misura di topo
  • In seguito hanno scelto un gruppetto di ratti e li hanno suddivisi in due sottogruppi
  • Una parte ha vissuto in un ambiente stimolante, l’altra in una gabbia spoglia
  • Gli scienziati hanno poi addestrato i ratti a guidare le piccole automobili
  • Gli animali vissuti in un ambiente stimolante hanno fornito risultati migliori
  • Tutti i topi che hanno imparato a guidare hanno mostrato minori livelli di stress

 

In una recente ricerca, un team di scienziati dell’Università di Richmond in Virginia ha usato un gruppetto di ratti per insegnare loro a guidare dei minuscoli veicoli. La dottoressa Kelly Lambert, autrice dello studio e responsabile del Laboratorio di Neuroscienze Comportamentali Lambert dell’Università di Richmond, ha formato due gruppi di giovani ratti. Un gruppo cresciuto in un “ambiente arricchito” con giocattoli, scale, palline e pezzi di legno progettati per stimolare la mente, e un altro allevato in una gabbia da laboratorio standard e poco stimolante.

In seguito, i ratti hanno imparato a entrare in un “veicolo per ratti”, o ROV, costruito con un contenitore di plastica girato su un fianco. Una volta all’interno, i roditori hanno imparato a mettersi in piedi su una piastra di alluminio e premere su una barra di rame che faceva scattare il motore delle ruote, spingendo la loro piccola macchina fino alla fine del loro recinto, dove potevano raccogliere il loro snack.

I risultati dello studio

Come ipotizzato, gli animali che hanno vissuto nell’ambiente arricchito si sono comportati meglio all’esame di guida, dimostrando un maggiore apprendimento di una nuova complessa abilità. I ratti “arricchiti” hanno anche mantenuto un forte interesse per l’auto, anche dopo che la ricompensa del cibo è stata rimossa. I ratti che non hanno ricevuto stimoli, invece, hanno effettivamente “fallito il loro test di guida”, ha detto Lambert.

Leggi anche: I laboratori sono chiusi per il Coronavirus, i dipendenti organizzano un tour solo per i topi

Nel setacciare la loro materia fecale, Lambert ha trovato entrambi i gruppi di ratti addestrati a guidare un aumento del deidroepiandrosterone e una diminuzione del corticosterone, ormoni che controllano la risposta allo stress. Questo ha suggerito che tutti gli animali nello studio, indipendentemente dal gruppo di alloggiamento, sono diventati meno stressati dopo aver imparato la complessa abilità. “È probabile che guidare dia ai ratti un senso di controllo sul loro ambiente”, ha detto. “Negli esseri umani, diremmo che aumenta il senso di autonomia o di auto-efficacia”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend