Stabilisce il record per aver spinto un’arachide su per una montagna usando il naso [+VIDEO]

Commenti Memorabili CM

Stabilisce il record per aver spinto un’arachide su per una montagna usando il naso [+VIDEO]

| 21/07/2022
Fonte: YouTube

Un record davvero singolare

  • Bob Salem è diventato l’uomo più veloce di sempre a spingere una nocciolina su per una montagna usando il naso
  • È la quarta persona che ha tentato questa scalata
  • Ha impiegato un giorno in meno rispetto al precedente record
  • È arrivato in cima al Pikes Peak in Colorado concludendo la sua impresa dopo ben sette giorni
  • L’uomo ha raccontato le sue sensazioni dopo averla portata a termine

 

Un uomo statunitense ha battuto un record parecchio particolare. È infatti diventato l’uomo più veloce di sempre a spingere una nocciolina su per una montagna usando il naso. Si potrebbe pensare che lo abbia battuto perché è stato l’unico a farlo, ma non è così. Il cinquantatreenne Bob Salem è in realtà la quarta persona che ha tentato questa scalata e ha impiegato un giorno intero in meno rispetto al record precedente per completare la sua impresa. Nello specifico Salem è arrivato in cima al Pikes Peak in Colorado concludendo la sua impresa dopo ben sette giorni.

Spiegando la sua tecnica, Salem ha raccontato di aver dovuto svolgere gran parte del lavoro di notte per evitare il caldo torrido e le molte distrazioni della montagna. Ha sostenuto: “Quando lo facevo alla luce del giorno, dovevo fermarmi ogni 10 o 5 minuti per scattare delle foto, parlare con delle persone e fare tutto questo genere di cose, quindi il viaggio si trascinava un po’”. Nel corso della settimana, ha calcolato di aver consumato circa due dozzine di noccioline semplicemente perché alcune di esse cadevano attraverso le fessure delle rocce ed erano irrecuperabili.

Il racconto della sua impresa

L’idea era quella di avere qualcuno accanto a sé con uno zaino e delle provviste, ma alla fine non è stato così e Salem ha intrapreso una missione in solitaria. Camminava un po’ lungo il sentiero con la sua roba, poi la scaricava e tornava giù, prima di risalire spingendo la nocciolina con il suo cucchiaio. E non era nemmeno troppo provato: “Non mi sento indolenzito o altro, ma so di aver perso un po’ di peso. I miei muscoli stanno bene, è stato solo il movimento avanti e indietro che mi ha fatto dimagrire”.

Leggi anche: Apre 24 lattine di birra con l’ausilio della bocca in un solo minuto: è record [+VIDEO]

Durante il percorso, si è nutrito di una dieta a base di arachidi oltre che di cracker, pop tarts, “una vecchia lattina di cibo di sopravvivenza del 1964” e “caramelle di carboidrati” che ha mangiato per andare avanti. Quando è arrivato in cima alla montagna, c’era un rappresentante della città di Manitou Springs a consegnargli un portagioie per la sua ultima nocciolina. A Salem sono state consegnate anche due targhe commemorative del suo sforzo.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend