La vera ricetta delle patatine del McDonald’s

Commenti Memorabili CM

La vera ricetta delle patatine del McDonald’s

| 15/12/2020
La vera ricetta delle patatine del McDonald’s

La ricetta rimasta segreta per anni della patatine del McDonald’s agli esordi del colosso del fast food

  • I fratelli McDonald’s aprirono il loro primo ristorante a San Bernardino, in California, negli anni Cinquanta
  • Le loro patatine erano rinomate
  • Del loro gusto inimitabile se ne innamorò Ray Kroc, che acquistò il brand
  • Fu Kroc ad avviare l’espansione dei fast food del McDonald’s
  • Riuscì a perfezionare la ricetta delle patatine
  • Che però dovette cambiare a partire dagli anni Novanta
  • In quegli anni, infatti, iniziò una vera e propria campagna di diffamazione contro il cibo dei fast food in America

 

Le patatine che mangiamo ancora oggi quando ci rechiamo in un ristorante McDonald’s hanno un sapore inconfondibile. Tu puoi friggere tutte le patate che vuoi a casa: non avranno mai lo stesso sapore. La ricetta della patatine del McDonald’s si è evoluta nel corso del tempo, ma cerca di riprodurre lo stesso gusto delle origini ancora oggi, per quanto siano cambiate molte cose.

Il primo ristorante McDonald’s si trovava in California, a San Bernardino. A ricordare come venivano cucinate allora le patatine è Ben Stacks, che lavorò per i fratelli McDonald’s tra il 1954 e il 1960. Le patate erano rigorosamente quelle dell’Idaho. La procedura prima della cottura era la seguente: dopo aver sbucciato e tagliato le patate, venivano messe in un capanno per perdere l’amido. Poi, in acqua fredda per un’ora.

L’ingrediente segreto della ricetta delle patatine del McDonald’s

A questo punto, si passava alla frittura. Non si usava olio vegetale ma sego, che è grasso bovino. Le patate erano croccantissime e salate a dovere. La ricetta fu un successone: quando Ray Kroc rilevò il brand dai Fratelli McDonald’s perfezionò il sistema di asciugatura delle patate perché fossero ancora più croccanti. L’impero del noto fast food crebbe a dismisura in pochissimi anni, e la ricetta delle patatine restò immutata fino al 1990.

In quell’anno Phil Sokolof, imprenditore multimilionario, intraprese una feroce campagna contro il cibo dei fast food. Aveva avuto un attacco di cuore scoprendo che la causa era stato il colesterolo elevato. Tanto disse e fece che un po’ tutti i fast food d’America, McDonald’s compreso, dovettero rivedere i loro menù in chiave salutista. Addio sego per friggere le patatine.

Leggi anche: Da McDonald’s a Ikea, come ricreare i fast food a casa

Oggi McDonald’s dice di usare olio di soia e canola, quindi vegetale. Questo conferisce un sapore un po’ diverso dalle patatine delle origini, così si aggiungono degli amminoacidi che dovrebbero dare il gusto di manzo di una volta. Ecco, ora sai cosa hanno di speciale le patatine del McDonald’s, e il motivo per cui a casa non avranno mai lo stesso sapore.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend