Ricoverata nell’ospedale blindato per il Covid, le amiche noleggiano una gru per salutarla dalla finestra [+VIDEO]

Emanuele Blosio

Ricoverata nell’ospedale blindato per il Covid, le amiche noleggiano una gru per salutarla dalla finestra [+VIDEO]

| 21/10/2020
Ricoverata nell’ospedale blindato per il Covid, le amiche noleggiano una gru per salutarla dalla finestra [+VIDEO]

Noleggiano una gru per salutarla “dalla finestra”

  • Gabriela è una donna argentina di 52 anni ricoverata in ospedale
  • A causa delle restrizioni per il covid-19, la donna non poteva ricevere visite dai propri cari
  • Così il suo gruppo di amiche ha compiuto un gesto incredibile
  • Le 12 amiche hanno noleggiato una gru per potersi “elevare” al livello della finestra della stanza di Gabriela e riuscire a salutarla
  • Hanno tirato fuori cartelli e palloncini colorati
  • Sono anche state riprese in un video che è stato poi pubblicato su Twitter

 

L’amicizia, quella vera, regala sempre dei bei momenti, a volte memorabili per quanto affettuosi. È il caso di Gabriela, una donna argentina di 52 anni ricoverata in ospedale, e del suo gruppo di amiche de La Plata. 

Le amiche della donna, intenzionate a farle visita, hanno studiato un piano per poter “eludere” le restrizioni anti-Covid che non permettevano l’accesso all’ospedale. Avrebbero fatto di tutto per riuscire a salutarla, e così è stato. Gabriela, ricoverata da mesi in una camera del Fleming Hospital di La Plata, era convinta di non avere possibilità di ricevere conforto dalle persone a lei vicine, ma si sbagliava. Le sue fantastiche 12 amiche hanno così noleggiato una gru per potersi “elevare” al livello della finestra della stanza di Gabriela e riuscire a salutarla.

Le parole di una delle amiche

Una volta arrivate di fronte alla finestra, le donne hanno tirato fuori cartelli e palloncini colorati per comunicarle al meglio quanto le fossero vicine in quel momento di difficoltà. “L’idea è nata dalla necessità di farle visita, l’isolamento si stava allungando”.

Leggi anche: Il bibliotecario che chiama gli anziani e legge libri per non farli sentire soli

“Condividiamo e passiamo molto tempo insieme, apparteniamo a un gruppo di corsa e ci manca molto. L’idea era di fare qualcosa di bello, che potesse trascendere e fare la differenza”, ha spiegato una delle amiche ai media locali. Il gesto è stato anche ripreso in un video, poi caricato su Twitter, che ha raggiunto oltre 10,000 visualizzazioni. Chi non vorrebbe degli amici del genere?

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend