La NASA “sorpresa” dopo che il rover ha trovato rifiuti di origine umana su Marte

Commenti Memorabili CM

La NASA “sorpresa” dopo che il rover ha trovato rifiuti di origine umana su Marte

| 08/07/2022
Fonte: Twitter

Un rifiuto di origine umana trovato su Marte

  • La NASA è rimasta stupita dal bizzarro ritrovamento fatto su Marte
  • Un rover ha infatti trovato rifiuti di origine umana
  • Nello specifico si tratta di un pezzo di una coperta termica del jet pack che ha fatto atterrare il rover stesso
  • Tuttavia lo stadio di discesa si è schiantato a circa 2 km di distanza da quel sito
  • Gli utenti di fronte a questa notizia hanno espresso preoccupazione

 

Come se l’inquinamento sulla Terra non fosse già abbastanza preoccupante, un rover della NASA ha trovato un pezzo di spazzatura mentre girava su Marte. Solitamente la maggior parte dei rover Perseverance individua rocce allettanti o paesaggi sabbiosi sul pianeta rosso, ma la NASA ha recentemente scritto su Twitter per confermare di aver scoperto qualcosa di piuttosto “inaspettato”. La dichiarazione recitava: “Il team ha individuato qualcosa di inaspettato. È un pezzo di una coperta termica che si pensa possa provenire dallo stadio di discesa, il jet pack alimentato da un razzo che ha fatto atterrare il rover il giorno dell’atterraggio nel 2021”.

Sebbene il team abbia notato che si trattava di una coperta termica, è rimasto confuso su come sia finita sul pianeta rosso. “Quel pezzo di pellicola lucida fa parte di una coperta termica, un materiale usato per controllare le temperature. È una sorpresa trovarla qui: lo stadio di discesa si è schiantato a circa 2 km di distanza. Questo pezzo è atterrato qui dopo o è stato portato qui dal vento?”. La scoperta ha scatenato la paura della presenza di altri detriti umani nello spazio.

La preoccupazione degli utenti e la possibile violazione del Trattato sullo spazio extra-atmosferico

Tra i commenti al post una persona che ha scritto: “Beh, siamo partiti alla grande per distruggere questo pianeta proprio come abbiamo distrutto la Terra”. Un’altra era della stessa idea e ha sostenuto: “Non ci sono ancora esseri umani e abbiamo già lasciato dei rifiuti”. Una terza ha ragionato: “Ed è così che è stato raccolto il primo rifiuto su Marte”. La recente scoperta potrebbe anche essere in conflitto con il Trattato sullo spazio extra-atmosferico del 1967, una legge internazionale che stabilisce che tutti gli organismi sono responsabili della “contaminazione nociva dello spazio e dei corpi celesti”.

Leggi anche: NASA fotografa un relitto su Marte: sembra un disco volante [+FOTO]

Le leggi specificano che anche gli enti governativi e non governativi sono responsabili dei danni causati dai loro “oggetti spaziali”. Sebbene non sia chiaro cosa succeda esattamente in caso di violazione del trattato, dato che si tratta di un territorio letteralmente “alieno”, lo scienziato spaziale del Mullard Space Science Laboratory dell’UCL, il professor Andrew Coates, ha dichiarato che i rifiuti su Marte non sono nulla di preoccupante. “La buona notizia è che tutto viene sterilizzato prima di andare su Marte, e l’ambiente di radiazioni spaziali aiuta durante i nove mesi di viaggio verso Marte, così come il duro ambiente di superficie”.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend